Furti cimitero, tomba di una bimba senza pace

E' quello che accade a Vailate e che sta rendendo la vita impossibile ad una famiglia, già addolorata dalla perdita di una piccola

Furti cimitero, tomba di una bimba senza pace
Cremasco, 08 Dicembre 2017 ore 11:29

Furti cimitero: la tomba di una bimba senza pace. E' quello che accade a Vailate e che sta rendendo la vita impossibile ad una famiglia, già addolorata dalla perdita di una piccola.

Rabbia e dolore

Entrare al camposanto e trovarsi derubati non fa altro che aggiungere dolore ad altro dolore, ecco quello che ha provato Katia Barbati, quando alcuni giorni fa è andata sulla tomba della figlioletta e si è accorta che i fiori non c’erano più. «Sistematicamente al cimitero vengono rubati fiori - ha raccontato - E non controllo tutto il cimitero per vedere dove sono andati a finire. Certo che andare a trovare mia figlia e vedere che mancano i fiori fa ancora più male. Ho segnalato gli episodi in Comune e chiedo a chi commette questo gesto di smetterla». Barbati ha inizialmente deciso di segnalare l’accaduto su Facebook e poi raccontare la sua disavventura che si perpetra da un anno.

Un anno di furti: "E' vergognoso"

«Lo scorso anno, sempre dalla tomba della mia piccola, è stato preso un alberello natalizio, realizzato da mio figlio da portare sulla tomba della sorellina - ha proseguito Barbati - Mentre settimana scorsa era già stata sottratta una ciotola con dentro dei fiorellini rosa. Un oggetto di poco valore economico, poco impegnativo magari, ma denso di significato. Tutti i ricordi lasciati a mia figlia sono stati riposti con il cuore e trovo ignobile che qualcuno si appropri, aldilà dell’oggetto, del valore che gli affidiamo. Mi aspetterei un maggiore rispetto dei sentimenti dei cari che vanno in visita ai defunti. Chi compie questi atti manca di senso civico e sensibilità, tutto ciò è vergognoso».