Furti a scuola, incastrato dalle tracce di sangue

Furti a scuola, incastrato dalle tracce di sangue
Cronaca Romanese, 19 Aprile 2018 ore 08:18

E’ stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato e continuato dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio (BG), dopo solo poche settimane di indagini serrate, il 35enne italiano domiciliato a Martinengo (BG), identificato dai militari dell’Arma come l’autore di Due furti in serie compiuti in danno di edifici pubblici del paese.

Furti a scuola e all'Asst

Durante i primi giorni di Aprile, presso una Scuola Primaria di Martinengo e, pochi giorni prima, presso gli uffici dell’ASST Bergamo Ovest sempre di quel Comune, l’uomo, previa effrazione, aveva asportato un televisore di ultima generazione nel primo sito ed una stampante nel secondo. Dopo la relativa denuncia formalizzata presso il Comando Stazione Carabinieri di Martinengo, gli investigatori dell’Arma sono risaliti al 35enne.

Incastrato dalle tracce di sangue

La svolta è arrivata grazie alle tracce di sangue lasciate dall’uomo, già noto alle Forza dell'ordine, presso il plesso scolastico “visitato” di notte. In quella circostanza, l’autore di tale condotta criminosa è rimasto ferito dopo aver infranto un vetro durante le fasi della fuga. Rinvenute e sequestrate sulla scena del crimine le tracce ematiche e, dopo la relativa perquisizione domiciliare, i Carabinieri del Comando di Martinengo hanno altresì accertato il ferimento alla mano dell’uomo, ulteriore conferma della sua responsabilità.

Restituita la refurtiva

Da qui il collegamento investigativo anche con un altro furto, compiuto in questo caso appunto presso gli Uffici Amministrativi dell’ASST di Bergamo Ovest. La refurtiva, del valore commerciale complessivo di diverse centinaia di euro, è stata già restituita agli Enti in questione. In Caserma, l’uomo ha confessato tra l’altro il tutto ai Carabinieri. La posizione del 35enne è ora al vaglio della Magistratura Bergamasca.