Menu
Cerca

Furgoni stranieri, raffica di controlli nel cremasco

Carabinieri a caccia di cosmetici rubati.

Furgoni stranieri, raffica di controlli nel cremasco
Cronaca Cremasco, 21 Maggio 2018 ore 14:41

Al fine di contrastare efficacemente i reati predatori, oltre all’esecuzione dei servizi di prevenzione con l’impiego di più pattuglie su tutti i 48 Comuni cremaschi, nel pomeriggio di ieri è stata predisposta l’esecuzione di un servizio teso al controllo dei corrieri stranieri che viaggiano su furgoni e che talvolta trasportano refurtiva.

Furgoni stranieri, fermato un corriere a Ricengo

In passato, è già occorso di controllarli e trovare diversi cosmetici asportati da operai infedeli e poi imballati e destinati al mercato nero dell’est Europa. Nel pomeriggio di ieri, lungo la statale a Ricengo, durante uno di questi controlli è stato fermato un furgone con targa rumena all’interno del quale erano stipati diversi pacchi provenienti dalla Romania ed altri invece consegnati in Italia e diretti in quello Stato.

Multa da 2mila euro

Dal controllo dei documenti di viaggio in possesso del 54enne rumeno, tuttavia, emergeva che le lettere di vettura non erano compilate correttamente e quindi si provvedeva a contravvenzionare il corriere per la violazione p.p. dall’art 46 della legge 298/1974 che regola i trasporti   internazionali e che è quindi valida ed applicata in tutti gli stati cella C.E., per un importo di euro 2.000.

furgoni stranieri

I controlli proseguono

Nelle prossime settimane i controlli verranno ripetuti, proprio per scoraggiare e reprimere forme di ricettazione di refurtiva diretta verso l’estero. L’invito che viene fatto alla popolazione è quello di segnalare, attraverso il 112, i luoghi ove questi furgoni si fermano per raccogliere i materiali e poterli così controllare prima che ripartano verso l’estero.