Menu
Cerca
Tragedia in Piemonte

Funivia precipitata sul Mottarone, i morti salgono a 13

Sul luogo dell'incidente sono ancora in corso le operazione di soccorso. La causa, probabilmente, un cavo spezzatosi a 100 metri dalla vetta.

Funivia precipitata sul Mottarone, i morti salgono a 13
Cronaca 23 Maggio 2021 ore 17:00

Funivia precipitata sul Mottarone. Tragico incidente intorno all'ora di pranzo a Stresa, in Piemonte, dove intorno alle 12.30 una cabina della funivia Mottarone-Stresa è caduta al suolo per ragioni ancora da chiarire. Immediati i soccorsi sul posto, ma il tragico bilancio parla di 13 morti tra i turisti presenti all'interno della cabina.

Funivia precipitata, il bilancio è una tragedia: 13 morti

La vicenda non è ancora chiara e per ora quelle che filtrano sono solo indiscrezioni, ma verso le 12.30 una cabina della funivia Mottarone-Stresa è caduta al suolo per ragioni ancora da chiarire. Si sa solamente che con ogni probabilità il cavo d’acciaio che sorreggeva la cabina si è spezzato. Tra gli occupanti all’inizio sembravano esserci almeno nove morti. La sindaca di Stresa ha poi parlato in tv di un bilancio ben peggiore: 12 morti e 4 feriti e questi numeri sono stati confermati anche dai soccorritori. Secondo alcune indiscrezioni però, sembra che la conta dei morti sia già salita a 13 persone. Sul posto sono ancora in corso le operazioni di soccorso: in azione ci sono gli elicotteri e numerosi mezzi dei vigili del fuoco, oltre agli uomini del Soccorso alpino e speleologico Piemontese. Nel frattempo sembra che due bambini, di 9 e 5 anni, siano stati portati in elicottero in codice rosso al Regina Margherita di Torino.

I commenti del commissario Gentiloni, del consigliere Allasia e del presidente Cirio

"La tragedia della funivia di Stresa - ha scritto su Twitter il Commissario agli affari economici dell’Unione Europea, Paolo Gentiloni - porta il lutto in una domenica che doveva essere di speranza. Penso al dolore infinito delle famiglie delle vittime di questo assurdo incidente”. Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, si è diretto sul posto della tragedia. "Sono in viaggio verso Stresa - ha scritto appena informato dell'accaduto - siamo sconvolti per l’incidente avvenuto oggi sulla funivia del Mottarone. Ci stringiamo forte alle famiglie delle vittime e preghiamo per i due bambini feriti con ogni speranza possibile nel cuore. È una tragedia enorme che ci toglie il fiato. La Protezione civile regionale è sul posto per aiutare i soccorsi e dare tutto il proprio sostegno". "Esprimo a nome del Consiglio regionale del Piemonte - ha aggiunto il consigliere Stefano Allasia - il cordoglio per l’immane tragedia di quest’oggi avvenuta lungo la linea della funivia Stresa-Alpino Mottarone che ci lascia tutti senza parole. Il mio pensiero va alle famiglie delle persone che hanno perso la vita, comprendendo che nulla può alleviare un dolore così grande, ma in questo momento è importante stringerci attorno a loro. Di fronte alla morte di così tante vite non si può che restare sgomenti e addolorati. Chiedo a tutti i piemontesi di unirsi in preghiera per i due bambini feriti in modo grave che lottano per la vita, trasportati in codice rosso presso il Regina Margherita a Torino".

Il cordoglio del governatore Attilio Fontana

L'eco della tragedia di Stresa non ha lasciato indifferente il governatore della Lombardia Attilio Fontana che ha voluto esprimere tutto il suo cordoglio. "Una notizia tremenda. Da varesino conosco bene quel bellissimo territorio che, nel tempo, ho spesso frequentato. Attonito per quanto accaduto, esprimo il cordoglio e la vicinanza della Regione Lombardia alle famiglie delle vittime. Una preghiera per i bambini ricoverati in gravi condizioni".
Il ministro Giovannini è in stretto contatto con le autorità del territorio e con gli operatori che stanno prestando i soccorsi. "Il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, segue da vicino quanto avvenuto a Stresa dove è precipitata la cabina di una funivia 100 metri prima dell’ultimo pilone - scrive in una nota il Ministero -. Appena appresa la notizia del tragico incidente, il Ministro ha contattato immediatamente le autorità locali, il Prefetto e i Vigili del Fuoco".