Cronaca
Spino d'Adda

Fugge all'Alt, inseguito dai carabinieri esce di strada e si ribalta con l'auto rubata

Nei guai un 32enne italiano, pluripregiudicato. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione.

Fugge all'Alt, inseguito dai carabinieri esce di strada e si ribalta con l'auto rubata
Cronaca Cremasco, 18 Ottobre 2022 ore 16:19

Non si è fermato all'Alt, ma inseguito dai carabinieri, ha perso il controllo dell'auto - rubata - su cui viaggiava e si è ribaltato in un campo. Nei guai un italiano di 32 anni, pluripregiudicato. L'uomo è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Milano.

Fugge all'Alt dei carabinieri

E' successo nella serata di ieri, 17 ottobre, a Spino. Il 32enne è stato arrestato al termine di un inseguimento lungo la SP 415 Paullese e  dovrà scontare una condanna definitiva di altri cinque mesi di reclusione a seguito della sospensione dell’affidamento in prova ai servizi sociali a cui era sottoposto.

Verso le 20.30 di ieri la pattuglia della Radiomobile di Crema ha notato a Spino d’Adda sulla SP 415 una Lancia Thema con il solo conducente a bordo e i militari hanno intimato l’Alt. Di tutta risposta l’uomo è scappato dando vita a un breve inseguimento avvenuto per qualche chilometro sull’arteria stradale.

Inseguito, finisce nel fosso con l'auto

Inseguito dalla pattuglia dei carabinieri, a causa della manovra effettuata a velocità eccessiva l’uomo ha perso il controllo del mezzo mentre
imboccava la prima uscita per Spino, ha sfondato il guardrail ed è finito nel fossato a margine della carreggiata, ribaltandosi.

Le condizioni dell’uomo sono apparse subito gravi ai militari e il personale del 118 intervenuto lo ha trasportato in codice giallo all’Ospedale San Raffaele di Milano dove è giunto scortato da una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Crema. Qui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico a una vertebra cervicale con interessamento del midollo osseo, in valutazione da parte dei sanitari che lo hanno in cura.

L'auto rubata e la condanna

Nel frattempo, i militari della Radiomobile hanno accertato che il veicolo su cui viaggiava, completamente distrutto a seguito del grave incidente, risultava rubato a Forlì il 10 ottobre scorso e il 32enne è risultato colpito da un ordine di carcerazione a seguito della sospensione dell’affidamento in prova ai servizi sociali che stava scontando presso una comunità della provincia di Rimini.

La condanna è conseguenza di un arresto operato a Milano nel febbraio del 2020 per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti quando era stato trovato in possesso di pastiglie di ecstasy, ketamina e marijuana. L’uomo ha poi subito la condanna da parte del Tribunale di Milano e la sentenza è divenuta definitiva con l’applicazione di una misura alternativa al carcere poi sospesa e sostituita con l’ordine di immediata carcerazione per un residuo ancora da scontare pari a cinque mesi di reclusione. Il provvedimento è stato notificato all’uomo in ospedale da parte dei carabinieri di Crema i quali hanno poi affidato l’uomo alla sorveglianza del personale della Polizia Penitenziaria. L’uomo è stato anche denunciato all’Autorità Giudiziaria di Cremona per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

Seguici sui nostri canali