Menu
Cerca

+FOTO+ Tromba d’aria e grandine: Cremasco in ginocchio – TreviglioTv

+FOTO+ Tromba d’aria e grandine: Cremasco in ginocchio – TreviglioTv
Cronaca 06 Giugno 2017 ore 15:50

Redazione, 6 giugno 2017

(La devastazione dopo la tromba d’aria)

Tromba d’aria, grandine da record e pioggia torrenziale: il maltempo mette in ginocchio il Cremasco.

Alberi sventrati, tetti danneggiati e tanta paura in molti Comuni del Cremasco dove, in queste ore, a causa di un forte nubifragio accompagnato da grandine e anche da una tromba d’aria si è scatenato l’inferno. Uno scenario di devastazione che lascia senza parole.

(La tromba d’aria che si è abbattuta sul Cremasco)

Le prime testimonianze sono arrivate da Agnadello, Rivolta, Quintano, Pieranica dove si è sfogata una forte grandinata. Qui i danni si sono limitati ad alcuni alberi abbattuti e auto e coperture danneggiate dalla grandine. 

Più avanti a Cremosano, Campagnola, Casaletto Vaprio, Trescore Cremasco e Torlino ci si è trovati davanti a una vera e propria tromba d’aria: una scena che ha scatenato il panico. Qualcuno è riuscito a fermarsi, nonostante il terrore, e a immortalare quella colonna imponente che avanzava distruggendo tutto. Un tornado, come si vede nei film. Il paese più colpito sembra essere  proprio Campagnola Cremasca, con una trentina di case danneggiate. “E’ successo tutto in pochi istanti e ora servono mani per rimettere in piedi il paese” ha detto poco fa  il sindaco Agostino Guerini Rocco. Sarebbero infatti una trentina le case danneggiate, alcune delle quali con pesanti danni ai tetti. La porzione disabitata di cascina Dossena, proprio in centro al paese, davanti alla farmacia e alla chiesa, è collassata su se stessa e tonnellate di macerie sono finite sulla strada provinciale che è al momento chiusa. Per motivi di sicurezza è stata disposta anche la chiusura della strada bassa per Pianengo. Le zone più colpite, a Campagnola, sono quelle di via Carducci e via Marconi, dove sono arrivate in forze le unità mobili della Protezione civile e della Croce rossa per garantire una minima assistenza sanitaria alla popolazione, anche se al momento non si contano fortunatamente feriti. Sul posto anche la Polizia e i carabinieri, con il comandante della compagnia di Crema Maggiore Carraro insieme a Guerini Rocco nella zona della cascina.

(La tromba d’aria che avanza)

In particolare nella piccola Campagnola Cremasca i danni sono stati moltissimi: alberi sradicati, tetti danneggiati, vetri infranti e crolli hanno fatto reso il paese irriconoscibile. A causa del crollo di una cascina la strada tra Campagnola e Capralba, la Sp19, è chiusa al traffico.

Tantissime le segnalazioni ai comandi della Polizia locale del territorio, ai carabinieri della Compagnia di Crema e le richieste di intervento ai vigili del fuoco che stanno già operando in molti Comuni del territorio.

Molte strade sono state chiuse per la caduta di alberi e per motivi di sicurezza, come quella bassa tra Pianengo e Campagnola.

Seguono aggiornamenti.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli