Menu
Cerca
Seriate

Forzano il tetto dell’edicola per rubare, poi la fuga: uno si finge svenuto in un cespuglio

Tre giovani di 21, 17 e 15 anni, pregiudicati. Il 17enne ha tentato una stranissima strategia per scampare al fermo.

Forzano il tetto dell’edicola per rubare, poi la fuga: uno si finge svenuto in un cespuglio
Cronaca Bergamo e hinterland, 15 Settembre 2020 ore 09:45

Seriate: alle prime luci dell’alba di ieri, lunedì 14 settembre, i Carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno fermato tre giovani dopo che hanno forzato un’edicola e cercato di scappare all’arrivo dei militari.

Volevano scardinare il tetto

E’ successo attorno alle 5 di mattina, in via Decò e Canetta: tre giovani di 21, 17 e 15 anni, tutti di origine marocchina e pregiudicati, armati di cacciavite e martello si sono arrampicati sul tetto di un’edicola forzando la copertura per entrare all’interno.

Si finge svenuto in un cespuglio

Scattato l’allarme, il proprietario dell’esercizio commerciale ha subito allertato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno immediatamente avviato le ricerche dei tre malviventi, allontanatesi alla vista dei militari. Raggiunti nelle vie circostanti due dei tre ladri, i militari hanno poi notato uno strano fruscio fra le piante circostanti, sorprendendo il terzo giovane 17enne rannicchiato tra i cespugli che fingeva di essere svenuto.

Fermati ed accompagnati in caserma, i tre protagonisti della vicenda, ripresi anche dal sistema di video sorveglianza interno all’edicola, sono stati denunciati per danneggiamento aggravato, tentato furto e sottoposti al foglio di via obbligatorio; gli attrezzi da scasso sono stati sequestrati.

TORNA ALLA HOME