Cronaca
Conferenza

Forum agricoltura, a Treviglio oggi arriva anche Matteo Salvini

L'evento "In campo con gli agricoltori lombardi", dedicato all'Agroalimentare.

Forum agricoltura, a Treviglio oggi arriva anche Matteo Salvini
Cronaca Treviglio città, 19 Novembre 2022 ore 08:15

Oggi, sabato 19 novembre,   si terrà a TreviglioFiera il Forum della Lega sull'agricoltura, ed è atteso in città anche il ministro Matteo Salvini. "In campo con gli agricoltori lombardi" è organizzato infatti dalla Lega  (Dipartimento Agricoltura) in collaborazione con la segreteria provinciale Per Salvini Premier di Bergamo e sarà interamente dedicato al mondo dell'Agroalimentare, con approfondimenti, incontri, tavoli tecnici e discussioni sul futuro dell’agricoltura lombarda. Gli "Stati general dell'Agricoltura", piegata come molti settori dalla crisi economica legata ai rifornimenti e ai prezzi impazziti.

Forum della Lega sull'Agricoltura

Giovanni Malanchini

"Un forum di altissimo livello - spiega Giovanni Malanchini, Responsabile del Dipartimento Agricoltura della Lega Lombarda per Salvini Premier - che riunisce a Treviglio esponenti del Parlamento e del Governo italiano, del Parlamento Europeo, di Regione Lombardia, rappresentanti delle associazioni di categoria e di istituti di ricerca. Ringrazio tutti coloro, compresi gli esponenti di altri partiti, che hanno accettato il nostro invito".

Dopo alcuni incontri tecnici di settore, i due momenti conclusivi, dalle 17, vedranno la presenza tra gli altri, degli eurodeputati Marco Zanni e Paolo De Castro, del Presidente dell’Osservatorio della Corte dei Conti Gabriele Fava, del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Roberto Calderoli, del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste Luigi D’Eramo, dell’Assessore all’Agricoltura, Sistemi Verdi e Alimentazione di Regione Lombardia Fabio Rolfi e del Presidente nazionale Coldiretti Ettore Prandini. Interverrà anche Fabrizio Cecchetti, Coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier.

Grande attesa poi per il Segretario federale Lega, Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Matteo Salvini a cui sarà affidata la chiusura dell'evento.

La Lombardia e il futuro dell'agricoltura

“L’agricoltura per la Lombardia, che ricordo essere per numeri, produzione ed export la prima regione agricola italiana, rappresenta il nostro passato, presente e futuro: una tradizione produttiva che si tramanda da generazioni, garantendo la produzione di eccellenze enogastronomiche conosciute e invidiate in tutto il mondo - sottolinea il Coordinatore regionale della Lega Lombarda Fabrizio Cecchetti - I nostri agricoltori, allevatori e produttori sono un’eccellenza professionale, un vanto per la Lombardia, e poter organizzare una giornata, come questa a Treviglio, di confronto e di lavoro con amministratori nazionali, a cominciare dai ministri, regionali e locali e stakeholders è un motivo di orgoglio e soddisfazione: ringrazio il dipartimento agricoltura della Lega Lombarda Salvini Premier e tutti quelli che hanno lavorato per questo evento da cui uscirà un vero e proprio manifesto dell’agricoltura lombarda”.

“La nostra Segreteria Provinciale – spiega Cristian Invernizzi, Coordinatore della Lega di Bergamo – è onorata di collaborare all’organizzazione di questo evento, che porta al centro della nostra Provincia un confronto aperto sul futuro del settore primario, fondamentale asset dell'economia bergamasca e lombarda".

"La Lombardia è la prima regione agricola d'Italia e ha il dovere di elaborare idee e proposte per l'agricoltura del presente e del futuro. - ha aggiunto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi - Innovazione, sostenibilità e redditività delle aziende saranno i pilastri della prossima programmazione agricola e sabato sarà una grande occasione di confronto con le associazioni e il mondo produttivo".

"Case history: agriturismi, Gal, distretti del cibo"

I lavori si apriranno alle 10 con "Case history: agriturismi, Gal, Distretti del cibo" con l'introduzione di Fabio Ferrari, consigliere provinciale delegato alla Montagna, Agricoltura e Agroalimentare che lascerà poi spazio all'intervento di Giovanni Ruggeri, titolare di azienda agricola e agrituristica con sede a Zogno e referente provinciale degli agriturismi di Confagricoltura, di Luigi Bettoli vicepresidente del Gal Valle Seriana e Laghi bergamaschi, di Bortolo Ghislotti presidente del Distretto Agricolo Bassa Bergamasca e Andrea Ghedi, direttore socio sanitario dell'Asst Bergamo Ovest che parlerà delle nuova legge regionale 22 e adell'approccio "One Health, il mangiar sano e la prevenzione nelle case della comunità". Modera Diego Moratti, direttore di InfoSostenibile.

Il futuro della zootecnica lombarda

Alle 14 spazio al tavolo "Il futuro della zootecnia lombarda" con un focus sul latte, il benessere animale e la direttiva sui nitrati. Si partirà dalle testimonianze dei giovani, l'agricoltore Lele Gimondi e l'allevatore di Calcio e socio e socio di Confragricoltura Gianluigi Pesenti. Ad Anna Pozzi ricercatrice dell'Istituto Spallanzani sarà affidata la relazione sullo stato dell'arte e sugli obiettivi futuri in tema di zootecnia e benessere animale. Si sostenibilità e azioni di filiera parlerà invece ancora Ghislotti prima di passare la parola a Mauro Berticelli, presidente Aral, che porterà la voce degli allevatori. E ancora Matteo Piloni, consigliere regionale del Pd, il sindaco di Covo Andrea Capelletti e Paolo Carra, presidente di Coldiretti Lombardia. Modera Giorgio Lazzari, L’Eco di Bergamo.

Sostenibilità della filiera agroalimentare

Alle 15.30 si parlerà invece di blockchain, nuove prospettive per la trasparenza e la sostenibilità della filiera agroalimentare con Silvia Cenadelli, vicedirettrice dell'Istituto Spallanzani. Seguirà l'intervento del responsabile Psr Coldiretti Lombardia Ermes Sagula e un focus sulla nuova legge sull'agricoltura verticale in Regione Lombardia affidato a Andrea Farinet, docente Economia Università Cattaneo LIUC.  Agricoltura di precisione e fattore di crescita per le aree rurali, invece, i temi affrontati da Stefano Francia, Presidente Associazione Agricoltura e Vita ente di ricerca e formazione (C.I.A.). E ancora Enzo Ferrazzoli, direttore di Confagricoltura Bergamo, Lucia Morali che porterà l'esperienza del Gal Val Seriana nello sviluppo territoriale e a chiudere Malanchini parlerà del modello lombardo e della blockchain per la tracciabilità dei prodotti. Modera Davide D'Adda, direttore del Giornale di Treviglio.

Nuove sfide alimentari in Europa

Alle 17 il discorso verterà sulle nuove sfide alimentari, l'Europa tra nutriscore e tracciabilità dei prodotti. Interverranno gli eurodeputati Marco Zanni, presidente Gruppo Identità e Democrazia e Paolo De Castro, Vicepresidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale (Partito Democratico) insieme a Emanuele Monti, consigliere regione Lombardia e Presidente della Commissione Sanità,  Alberto Brivio, presidente Coldiretti Bergamo, Renato Giavazzi, presidente Confagricoltura Bergamo e Gabriele Fava, giuslavorista e presidente dell’Osservatorio della Corte dei Conti.

Salvini chiuderà i lavori

Chiusi i lavori l'assemblea aprirà alla cittadinanza, invitata a partecipare dalle 18.30, con la presentazione “I Giovani per l’Agricoltura”
affidata ad Alessandro Verri, Capogruppo Lega Comune di Milano e Coordinatore Lega Giovani Lombarda. Seguirà la presentazione del Manifesto Agricoltura Lombarda “Agricoltura sostenibile per nutrire il pianeta” con Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Sistemi Verdi e Alimentazione di Regione Lombardia. E ancora “Governare l’Autonomia” con la riflessione di Roberto Calderoli, Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, e Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia e di nuovo Rolfi sulla “Sovranità alimentare: coltivare il futuro” con Luigi D'Eramo, Sottosegretario di Stato al Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste ed Ettore Prandini, presidente nazionale Coldiretti. Al termine la conclusione sarà affidata al ministro, e segretario federale del Carroccio, Matteo Salvini.

Seguici sui nostri canali