Cronaca
Orio

Finti biglietti aerei, famiglia scopre la truffa solo quando arriva a Orio

Nei guai un 34enne, che aveva falsificato le carte d'imbarco.

Finti biglietti aerei, famiglia scopre la truffa solo quando arriva a Orio
Cronaca Bergamo e hinterland, 21 Maggio 2022 ore 12:10

Aveva comprato online due biglietti aerei, per consentire ai suoi genitori di tornare in visita al paese d'origine questa primavera. Ma quando nei giorni scorsi, un giovane cremasco è arrivato all'aeroporto di Orio insieme a mamma e papà, e li ha accompagnati all'imbarco, ha scoperto con grande amarezza che i due biglietti da 999 euro, andata e ritorno, erano semplicemente falsi.

Compra due biglietti online per i genitori

La brutta avventura ha però portato allo smascheramento di un truffatore. Dopo la denuncia presentata dall'uomo, infatti, i carabinieri della stazione di Romanengo hanno cominciato a indagare e sono riusciti a rintracciare il responsabile. Si tratta di un 34enne, anche lui straniero.
La vittima aveva avuto il numero di telefono del truffatore, un connazionale, con la promessa che avrebbe potuto vendergli biglietti privatamente a prezzi vantaggiosi. E ci era cascata. Il venditore aveva indicato le modalità di pagamento, e si era fatto mandare la foto della ricevuta. Poi aveva inviato sul telefono i "biglietti", spiegandogli tutti gli adempimenti da effettuare per uscire ed entrare in Italia viste le limitazioni per Covid.

Ma erano falsi

L’uomo, convinto di avere fatto tutto correttamente, ha accompagnato i genitori all’aeroporto di Orio al Serio e si è presentato con loro al banco del check-in dove ha scoperto che i biglietti acquistati erano falsi e inutilizzabili. Non potendo effettuare le operazioni di imbarco e partenza, le vittime sono tornate a casa e hanno presentato immediatamente la denuncia ai carabinieri che hanno dato avvio alle indagini. Dalle verifiche effettuate sui numeri di telefono e di carta sulla quale era stato effettuato il pagamento hanno individuato il 34enne come l’autore della truffa. Che è stato denunciato a piede libero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter