Treviglio

Finestrini infranti, motore e freni manomessi: vandalizzata auto in via Milano FOTO

E' successo mercoledì notte davanti al parco pubblico di via Milano. Dopo la denuncia ora si chiede maggior sicurezza.

Finestrini infranti, motore e freni manomessi: vandalizzata auto in via Milano FOTO
Treviglio città, 05 Giugno 2020 ore 11:18

Ha trovato l’auto danneggiata e manomessa, ora chiede più sicurezza per l’intero quartiere Ovest di Treviglio.

Sicurezza in zona Ovest

Il racconto della sua disavventura lo ha affidato a uno sfogo su Facebook (e a una denuncia, ovviamente) per richiamare l’attenzione su un problema sul quale da tempo i residenti della zona Ovest chiedono un intervento serio: quello della sicurezza.

L’amara sorpresa è stata fatta giovedì sera quando Marco Carlo Moriggi è tornato a casa dal lavoro. Dopo aver parcheggiato l’auto ha notato qualcosa di strano al lunotto posteriore dell’altra auto di famiglia che era rimasta parcheggiata in via Milano, davanti al parco, dal giorno prima.

“Pioveva, mi sembrava che il vetro fosse quasi ghiacciato, ma quando mi sono avvicinato ho notato che era in frantumi – ha spiegato – A quel punto ho chiesto a mio padre che lavora sotto casa di raggiungermi per controllare insieme i danni all’auto. All’inizio ho pensato a un incidente, ma appena ho aperto l’auto ho capito che si trattava di altro”.

Auto danneggiata e manomessa

All’interno dell’abitacolo infatti c’erano cocci di bottiglia, i cassetti erano stati aperti e rotti, c’erano tagli sulla tappezzeria ed era stato rimosso il frontalino dell’autoradio. Ma i danni non erano finiti.

“Ho dato un’occhiata anche sotto al cofano per assicurarmi che non avessero toccato nulla – ha aggiunto Moriggi – La vasca del liquido di raffreddamento era senza tappo, non c’era più la bacchetta dell’olio, c’erano tubi tagliati e mancava il liquido dei freni”.

A quel punto ha collegato gli strani rumori che aveva sentito la notte precedente. Mercoledì, intorno alla mezzanotte, infatti, dalla sua abitazione aveva sentito un forte botto, poi urla e risate.

“Mi sono affacciato ma non ho visto nulla, però, non avevo la visuale sul parcheggio – ha aggiunto – Io e mia moglie abbiamo pensato a un petardo, non sarebbe la prima volta”.

4 foto Sfoglia la gallery

A quel punto Moriggi chiama il 113 per richiedere un intervento.

“La risposta delle Forze dell’ordine è stata quella di andare il giorno dopo di persona in caserma – ha proseguito – Questo genere di manomissione non è un atto vandalico, nemmeno un tentato furto, come hanno tentato di farmi dire per telefono le Forze dell’ordine, ma avrebbe potuto diventare un omicidio se non mi fossi accorto prima della manomissione sotto il cofano”.

Moriggi ha quindi sporto denuncia per atti vandalici e danneggiamento ai carabinieri di Treviglio.

Servono telecamere

Una situazione ormai fuori controllo che ha spinto il giovane a farsi portavoce di una richiesta direttamente all’Amministrazione comunale:  “Ho fatto presente al sindaco quello che è successo e mi ha assicurato che s’interesserà della questione. Nel quartiere mancano le telecamere, ci sarebbe bisogno di maggiori controlli”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia