A Brignano i cani degli sposi portano le fedi, quando a Pontirolo fu vietato -Foto

Finalmente sposi, ma in un altro Comune. Con Wedding Dog Sitter i cani della coppia portano le fedi a Brignano, quando il sindaco di Pontirolo Nuovo aveva detto che era impossibile.

A Brignano i cani degli sposi portano le fedi, quando a Pontirolo fu vietato -Foto
Treviglio città, 05 Marzo 2018 ore 12:16

Finalmente sposi, ma in un altro Comune. Con Wedding Dog Sitter i cani della coppia portano le fedi a Brignano, quando il sindaco di Pontirolo Nuovo aveva detto che era impossibile.

L’antefatto: il cane porta fedi

Sabato 3 marzo Veronica e Massimiliano hanno detto il fatidico sì. Si sono finalmente sposati, come hanno sempre desiderato, ma in un altro comune. Perché a luglio del 2017 la sindaca di Pontirolo Nuovo Gigliola Breviario vietò alla coppia di far portare le loro fedi ai cani . Ma sabato Athena e Black Demon, i due bullmastiff della coppia hanno partecipato al matrimonio grazie a Wedding Dog Sitter e grazie alla disponibilità del sindaco di Brignano Beatrice Bolandrini che ha permesso l’ingresso dei cani.

Un sogno divenuto realtà

Nonostante il “niet” della sindaca di Pontirolo, la coppia non ha desistito nel proprio sogno. Gli sposi infatti non hanno voluto in nessun modo lasciare a casa gli amici a quattro zampe nel giorno più importante della loro vita di coppia. E così hanno semplicemente trovato un luogo dove tutto ciò fosse consentito. Per la sindaca pontirolese “il matrimonio era una cosa importante”. Era inammissibile quindi che Athena portasse le fedi. Ma alla fine chi la dura la vince e a Brignano ciò è stato possibile.

Il matrimonio

La cerimonia si è svolta infatti sabato a Palazzo Visconti. A celebrarlo è stata un’entusiasta Bolandrini, da sempre nota anche per il suo interesse verso gli animali. “Questo non è il primo matrimonio al quale partecipano cani – ha dichiarato – e non sarà l’ultimo. Gli animali domestici sono parte integrante della famiglia”.

Il commento di Elisa Guidarelli

“Avevo letto quest’estate della notizia del divieto pontirolese e ne ero rimasta colpita – ha dichiarato Elisa Guidarelli di Wedding Dog Sitter – il giorno del matrimonio è importante. Se il cane è considerato parte della famiglia è normale che gli sposi lo vogliano accanto in momenti così significativi. Siamo stati felici di aiutare la coppia a realizzare il sogno e di prenderci cura di Athena e Black Demon. Perché è nella nostra mission far percepire sempre di più quanto siano membri della famiglia e rendere l’Italia un paese più rispettoso, sensibile e attento alle esigenze e dignità degli animali”.

Foto

Le fotografie sono di proprietà di ©www.weddingdogsitter.com

5 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia