Menu
Cerca

Fatture false e reati fiscali, in carcere imprenditore di Ciserano

Titolare di una cooperativa nel settore della logistica, l'imprenditore ciseranese dovrà scontare 4 anni e 2 mesi di reclusione.

Fatture false e reati fiscali, in carcere imprenditore di Ciserano
Cronaca Treviglio città, 30 Aprile 2019 ore 10:03

Ex imprenditore condannato in via definitiva per reati fiscali e tributari. Arrestato e portato in carcere dai Carabinieri. Dovrà scontare 4 anni e 2 mesi di reclusione.

Reati fiscali e tributari, arrestato imprenditore

E’ stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio per reati fiscali risalenti agli anni 2012, 2013 e 2014, l’imprenditore 60enne, di origine pugliesi ma da tempo residente a Ciserano, destinatario di un ordine di carcerazione da parte dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Brescia. L’uomo, dopo la dichiarazione di inammissibilità del ricorso per Cassazione, ha visto così confermare la propria condanna per fatti consumatisi alcuni anni fa in provincia di Bergamo e riguardanti nello specifico l’emissione di fatture e di altri documenti per operazioni inesistenti, nonché di altri reati fiscali e tributari. Il 60enne dovrà in particolare scontare 4 anni e due mesi di reclusione, oltre a subire altresì le pene accessorie dell’interdizione dai pubblici uffici per anni 2 ed altre misure ancora. Dopo le formalità di rito, i militari della Tenenza di Zingonia hanno così tradotto in carcere a Bergamo l’ex imprenditore, già amministratore di una Cooperativa operante nel settore della logistica, che così sconterà la sua pena definitiva.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli