Cronaca
Servizi

FamilYper, il progetto di Agape per i centri per la famiglia

Sono sei i progetti finanziati dall'Agenzia per la Tutela della Salute di Bergamo sul territorio bergamasco.

FamilYper, il progetto di Agape per i centri per la famiglia
Cronaca Treviglio città, 26 Settembre 2022 ore 15:20

Dalla collaborazione tra l’Azienda Consortile Risorsa Sociale Gera d’Adda, il Consultorio Familiare dell’ASST Bergamo Ovest-Treviglio e la Cooperativa Agape - ente gestore dei Consultori Familiari privati accreditati “Centro per la Famiglia” di Treviglio e “Punto Famiglia” di Caravaggio - nasce il progetto "FamilYper - Booster relazionale per le famiglie dell’ambito di Treviglio", finanziato da Ats Bergamo.

Progetti per i Centri per la famiglia

Sono sei i progetti finanziati dall'Agenzia per la Tutela della Salute di Bergamo sul territorio bergamasco grazie all'approvazione, da parte di Regione Lombardia, delle linee guida sulla sperimentazione dei centri per la famiglia. Una risposta, attraverso interventi coordinati e di sistema, che risponde alle mutevoli esigenze famigliari. Si tratta, infatti, di strutture sul territorio e aperte al territorio, che promuovono il benessere, rafforzano le risorse psicosociali e offrono supporto alla famiglia in tutto il suo ciclo di vita.

Il territorio della Bassa Bergamasca Occidentale (i 18 comuni dell’Ambito di Treviglio) è segnato da un’ampia e capillare offerta di servizi ed interventi a sostegno delle famiglie. L’offerta dei servizi sociali e sociosanitari pubblica è ampia ed articolata, e sono numerose le organizzazioni di volontariato e le imprese sociali che si prendono cura delle fasce più fragili. In questo contesto rispondere all’Avviso di ATS Bergamo per la sperimentazione dei Centri per la Famiglia ha comportato, per Agape, l’esigenza di rileggere il territorio, per offrire risposte originali e innovative, elaborando un meta-servizio di ascolto, orientamento e collegamento, capace di connettere e far dialogare i numerosi e competenti servizi ed interventi già in essere, offerti dal pubblico e dal privato sociale.

Più servizi in rete

La famiglia è il luogo dell’accoglienza e della valorizzazione delle diversità. FamilYper è lo spazio entro cui le famiglie e i servizi per le famiglie del territorio si incontrano, si presentano, si confrontano. In questo modo possono migliorare, valorizzarsi e dare un’eco maggiore e più mirata alle loro iniziative, per aiutare sempre più le organizzazioni ad “aiutare le famiglie”, mettendole in condizioni di realizzare “i compiti di sviluppo” a cui le diverse fasi della vita le chiama.

Il progetto, avviato lo scorso 30 giugno e che durerà fino al 2024, prevede diverse attività:

  • la realizzazione di una piattaforma informatica, luogo virtuale nel quale far convergere le proposte e le informazioni a cui le famiglie possano accedere e ricevere tempestive informazioni sia di contatto ma soprattutto di contenuto rispetto ai bisogni portati. Verrà data visibilità a iniziative e interventi di tipo sociale, educativo, sociosanitario, ma anche relativo ad altre politiche territoriali (es. settori culturale e sportivo), di competenza di Enti locali, Istituzioni Pubbliche e Enti del Terzo Settore.
  • la progettazione condivisa di un festival annuale della famiglia nel quale far convergere tutte le proposte di supporto e avviare dei percorsi di coinvolgimento diretto delle famiglie e delle loro reti informali proprio nella fase di progettazione dell’evento, in modo da ottenerne una piena e diretta partecipazione non solo in quanto fruitori ma in quanto protagonisti e co-realizzatori.
  • la costituzione dei tavoli di coordinamento e della équipe operativa, dalla individuazione delle modalità di raccordo e collaborazione attraverso la stesura del protocollo operativo
  • la progettazione condivisa di percorsi formativi per gli operatori coinvolti nel progetto volti a potenziare la capacità degli enti e dei singoli operatori di lavorare insieme e approfondire tematiche attuali riguardo agli interventi sulle famiglia.
Seguici sui nostri canali