Menu
Cerca

Ex Inam di via Matteotti nessuna chiusura, anzi…

Nuovi servizi nasceranno nella struttura. Restano il centro prelievi, gli ambulatori e lo sportello per le prenotazioni.

Ex Inam di via Matteotti nessuna chiusura, anzi…
Treviglio città, 10 Aprile 2018 ore 15:06

Nessun taglio, ma una riorganizzazione dei servizi che risponderà ai bisogni degli utenti più fragili, disabili, bambini e anziani. L’ex Inam, lo stabile di via Matteotti di proprietà dell’Asst Bergamo Ovest attualmente interessato da lavori di messa in sicurezza, dall’estate prossima vivrà una nuova vita, mantenendo il Centro prelievi, lo sportello per le prenotazioni e gli ambulatori, anche se con un diverso assetto, e aprendo nuove attività.

Ex inam: ecco come sarà dopo l’estate

“Il servizio prelievi, il Cup, che tra l’altro raccoglie prenotazioni anche per visite ed esami in ospedale, gli ambulatori di oculistica e di otorinolaringoiatria saranno spostati dal primo piano al piano terra, creando un polo ambulatoriale – illustra Elisabetta Fabbrini, direttore generale dell’Asst Bergamo Ovest -. Quelli di dermatologia e di odontostomatologia verranno trasferiti in ospedale: non ci sarà nessun taglio alla disponibilità oraria, ma la collocazione al fianco di altri specialisti consentirà di eseguire interventi ambulatoriali più complessi e più sicuri per i soggetti più fragili”.

L’analisi dell’utenza

La decisione è frutto di un’attenta analisi dell’utenza che negli ultimi mesi si è rivolta alla sede di via Matteotti: all’otorino e all’oculista si rivolge soprattutto chi deve sottoporsi a una prima visita o a un controllo, prestazioni per cui non serve la presenza, ad esempio, del chirurgo o dell’anestesista e neppure tecnologie particolari. Inoltre la maggior parte di questi sono minori (0-15) o anziani (65-85), che sembrano

Dentista e dermatologo trasferiti all’ospedale

Il dentista all’ospedale di Treviglio attualmente non è disponibile: con il paradosso che chi si presenta in Pronto Soccorso per un problema ai denti o alla bocca viene invitato a recarsi al Pronto Soccorso di Romano di Lombardia. “In questo modo risponderemo alle urgenze, potremo offrire interventi più complessi e potremo contare sulla presenza di un anestesista – commenta il direttore sanitario Santino Silva – e di una maggiore sicurezza per i pazienti cardiopatici o in terapia anticoagulante, per cui anche una semplice estrazione deve avvenire in una situazione protetta”. Anche per la dermatologia il trasferimento in ospedale consentirà di eseguire interventi più complessi, in collaborazione con i chirurghi, in ambito oncologico o di confrontarsi con i pediatri in caso di bambini.

Raddoppia il centro psico sociale

Al secondo piano troverà spazio una seconda sede del Cps per i cittadini della Bassa. Finora l’unico Centro psicosociale ambulatoriale dell’ambito di Treviglio si trova a Caravaggio, circostanza che rende difficoltoso l’accesso a chi si sposta con i mezzi dai paesi della Gera d’Adda.  “E’ una struttura che offre servizi a persone totalmente integrate, molti dei quali lavorano, prendono treno e autobus – spiega il direttore generale dell’Asst Elisabetta Fabbrini -. La stragrande maggioranza di loro è residente a Treviglio o nei comuni limitrofi e, soprattutto in estate, quando viene sospeso il trasporto scolastico, raggiungere Caravaggio diventa un problema”. Da qui la soluzione di mantenere due sedi, una a Caravaggio e una a Treviglio, nell’ex Inam, in modo da consentire ai pazienti di recarsi in quella più vicina.

Più servizi per la fragilità

La vera novità però sarà rappresentata dai servizi al primo piano. “Anche in questo caso l’obiettivo è offrire un punto di riferimento per la fragilità, pensiamo a bambini e famiglie – conclude la dottoressa Fabbrini -, anche per andare incontro alle richieste dei sindaci. Stiamo valutando diversi progetti e servirà più tempo per definire e aprire questo spazio. Era importante però chiarire subito che non intendiamo tagliare i servizi o risparmiare: vogliamo offrire più servizi, in situazioni più sicure per cronici e fragili”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli