Cronaca
Treviglio

Ex cava Vailata, approvato l'accordo per la bonifica dell'area

La decontaminazione dell’area sarà a totale carico della Holcim Srl, la società che era stata individuata responsabile della contaminazione.

Ex cava Vailata, approvato l'accordo per la bonifica dell'area
Cronaca Treviglio città, 28 Luglio 2022 ore 09:38

Sembra sempre più vicina la conclusione della tormentata vicenda dell'ex cava Vailata di Treviglio. La Giunta comunale ha, infatti, approvato l’accordo con Holcim Srl per la realizzazione degli interventi di decontaminazione dell’area, con spese a totale carico della società che era stata individuata responsabile della contaminazione dall’ordinanza provinciale del 18 dicembre 2014, insieme ad altri tre soggetti, tra cui Sabb SpA (che ha poi vinto però il ricorso in merito).

Ex cava Vailata, accordo per la bonifica

L’accordo prevede che Holcim Srl provveda a predisporre il progetto di decontaminazione (bonifica o Misp) e una volta acquisita l’autorizzazione in merito da parte delle autorità competenti, provvederà a sostenere il costo dell’intervento che sarà però realizzato dal Comune di Treviglio, con contestuale rilascio di polizza fideiussoria per un ulteriore importo pari al 20% del valore dell’intervento per eventuali costi imprevisti o non stimati.

Tutto dovrebbe avvenire in tempi brevi: Holcim Srl dovrà infatti presentare il progetto da sottoporre agli enti entro il 30 settembre 2022.

Nel futuro un parco naturalistico

“Siamo molto soddisfatti di questo ulteriore passo in avanti verso la totale riconversione dell’area, per il quale ringraziamo anche Holcim per la disponibilità – sottolinea il sindaco Juri Imeri – Dopo aver fermato la discarica di amianto, dopo aver acquisito l’area, dopo averla bonificata dall’amianto presente nell’edificio ora ci apprestiamo a garantirne la decontaminazione grazie a un accordo che tutela tutti e che potrà permetterci poi di fare l’ultimo passo: rendere l’area fruibile, restituendo alla città e al territorio un’area di verde urbano di circa 80mila metri quadrati. Questo ulteriore passo chiude anche definitivamente la parentesi di Team, una brutta pagina che abbiamo chiuso per sempre”.

Soddisfatto anche l’assessore Alessandro Nisoli, delegato alla valorizzazione urbana.

“Mettere in sicurezza l’area era una priorità ed è l’ultimo passaggio essenziale prima di poter realizzare il parco urbano che abbiamo promesso. L’area della ex Cava Vailata sarà strategica anche nel “nuovo” Pgt, come polmone verde a servizio di tutti”.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter