Colletti bianchi

Evasione fiscale e fatture false per 24 milioni, maxi sequestro nella Bassa

Oltre all’imprenditore arrestati sono state denunciate anche altre 23 persone e 4 società, per frode e riciclaggio.

Evasione fiscale e fatture false per 24 milioni, maxi sequestro nella Bassa
Cronaca Media pianura, 10 Settembre 2021 ore 16:51

Un imprenditore di Palosco è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Cremona, per frode, evasione fiscale e auto-riciclaggio di denaro. A suo carico anche un provvedimento di sequestro preventivo per 270mila euro, in beni mobili e immobili.

False fatturazioni

Tutto è cominciato con un'indagine su un giro di fatture sospette, intestate a quattro società edili operanti nelle province di Cremona, Brescia e Milano. Un meccanismo noto, quello della falsa fatturazione, che porta ad accumulare crediti d'imposta spesso a sei zeri, fatturando operazioni o prestazioni d'opera in realtà mai esistite.

Fatture per 24 milioni

Nel caso specifico, le indagini hanno consentito di constatare l’annotazione di oltre 24 milioni di fatture fantasma per sottrarre base imponibile da sottoporre a tassazione. Complessivamente, l'evasione dell'Iva contestata supera i 3 milioni di euro. Le mancate entrate dell'erario dovute a ritenute e contributi Inps e Inail dei dipendenti, invece, assommano a circa 7 milioni di euro.

Ventitré denunciati

Oltre all’imprenditore arrestati sono state denunciate anche altre 23 persone e 4 società, per frode e riciclaggio.