Essere animali, doppio blitz in allevamenti di maiali

Gli animalisti hanno manifestato davanti a due allevamenti intensivi della provincia.

Essere animali, doppio blitz in allevamenti di maiali
Cronaca Treviglio città, 07 Maggio 2018 ore 11:35

Essere animali, doppio blitz in allevamenti di maiali ieri pomeriggio nelle campagne attorno a Romano.

Doppio blitz di Essere animali

Ieri pomeriggio una trentina di attivisti dell’associazione Essere Animali hanno realizzato un blitz davanti a due allevamenti intensivi di maiali nella bassa bergamasca. “Un’azione per ricordare i maiali che proprio adesso sono chiusi dentro enormi capannoni come questi. Ben 12 milioni ogni anno finiscono al macello dopo una breve vita di privazioni e prigionia. Dietro a ogni numero c’è la storia e la vita di un essere vivente”.

Contro gli allevamenti intensivi

Le maschere tenute in mano dagli attivisti rappresentano alcuni maiali fotografati da Essere Animali durante le indagini effettuate negli allevamenti. Animali che ora non esistono più. Un modo per manifestare contro gli allevamenti intensivi. La Lombardia è la Regione con il più alto numero di allevamenti. Circa la metà del patrimonio suinicolo nazionale è allevato nella nostra regione, con oltre 4 milioni di maiali in 8.643 allevamenti.

Prigionia, stress e sovraffollamento

“Negli ultimi cinque anni abbiamo documentato decine e decine di allevamenti in tutto il centronord e riscontrato sempre situazioni di prigionia, carenza di stimoli, stress, mutilazioni e spesso anche sovraffollamento, estrema sofferenza fisica e maltrattamenti – hanno fatto sapere gli attivisti – Negli allevamenti intensivi la vita dei maiali è un inferno”.

Bombe biologiche

Gli allevamenti di maiali oltre a causare gravi sofferenze agli animali, sono anche fonte di un enorme impatto ambientale e di spreco di risorse, tanto che recentemente un report dell’associazione ecologista Terra! li ha definiti “bombe ecologiche”.

Secondo Essere animali le nostre abitudini alimentari sarebbero la causa di un urgente problema ecologico.

“Per rispettare il pianeta e per creare un futuro senza crudeltà invitiamo le persone a preferire cibi di origine vegetale, una scelta che milioni di italiani stanno iniziando a fare e che è possibile provare partecipando a una sfida – hanno detto – la SettimanaVeg, che si terrà dal 21 al 26 maggio”.

Allevamenti scelti a caso+

“Non volevamo puntare il dito contro nessuno allevamento in particolare, anche perché le condizioni sono più o meno simili in tutti gli allevamenti” ha spiegato per Essere Animali Claudio Pomo. I due stabilimenti sono stati quindi scelti sostanzialmente “a caso”, per scattare alcune fotografie con delle maschere da maiali in mano.

 

(foto di Essere animali)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità