Menu
Cerca

Escursionista muore sul pizzo Camino, ritrovato in un canalone

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio. La moglie non vedendolo rientrare ha lanciato l'allarme. I soccorritori lo hanno trovato senza vita alle 21.

Escursionista muore sul pizzo Camino, ritrovato in un canalone
Cronaca 18 Dicembre 2017 ore 07:35

E' stato ritrovato ieri, senza vita, il corpo dell'escursionista Bruno Lorenzi, 52 anni, di Calcinate, esperto di scialpinismo. Aveva appuntamento alle 16.30 di ieri con la moglie, ma non si è mai presentato.

Escursionista muore sul pizzo Camino

La tragedia si è consumata ieri nei pressi del pizzo Camino, in territorio di Schilpario. Lorenzi aveva optato per un'escursione solitaria lasciando la moglie sulla pista da fondo. Presa l'attrezzatura si era incamminato dando appuntamento alla donna per le 16.30. Ma Lorenzi non ha più fatto ritorno. Esperto e istruttore di scialpinismo è caduto in un canalone perdendo la vita.

I soccorsi

Non vedendolo arrivare la moglie ha lanciato l'allarme. Le ricerche delle squadre di soccorso alpino di Schilpario, Oltre il Colle, Valbondione e Clusone, oltre ai vigili del fuoco di Clusone e Darfo lo hanno cercato ininterrottamente. Intorno alle 21 la brutta notizia. Il corpo, ormai senza vita, di Lorenzi è stato avvistato in un canalone. Il recupero dovrebbe avvenire in mattinata.

Falegname con la passione per la montagna

Lorenzi, viveva a Calcinate con la famiglia. Padre di due figli, era impiegato come operaio alla Falegnameria Finazzi. Ma il suo grande amore restava la montagna. Non era, però, uno sprovveduto, anzi era istruttore di scialpinismo e abituato a escursioni come quella di ieri a Schilpario. Ancora non si conoscono le cause della caduta.