Menu
Cerca
Antegnate

E’ scontro tra Comune e commercianti sull’ordinanza anti movida

L'Acea insorge per difendere la categoria già in ginocchio dopo i mesi di lockdown. Su 30 attività 19 sono in difficoltà.

E’ scontro tra Comune e commercianti sull’ordinanza anti movida
Cronaca Bassa orientale, 23 Luglio 2020 ore 16:59

La «movida» antegnatese è troppo rumorosa, i cittadini si lamentano e il Comune corre ai ripari. Ma alcuni commercianti – già fiaccati dal lockdown – protestano contro l’ordinanza «capestro».

Ordinanza anti movida

Locali pubblici chiusi entro le due di notte, niente tavolini fuori dai bar dopo le 24. E’ un giro di vite decisamente stringente quello deciso dall’Amministrazione comunale di Antegnate, a seguito da diverse segnalazioni di cittadini che lamentano schiamazzi e musica ad alto volume anche a notte inoltrata.

Commercianti in difficoltà

Una scelta che Acea, l’associazione commercianti di Antegnate ha subito contestato. L’ordinanza «andrà a creare ulteriori danni alle attività commerciali di Antegnate» spiega il presidente dell’associazione Raul Rossoni, in un momento in cui su 30 attività antegnatesi intervistate dall’associazione 19 si sono dichiarate in difficoltà economica, cinque taglieranno alcuni servizi, quattro licenzieranno parte del personale e due, probabilmente, cesseranno l’attività alla fine del 2020.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio e Romanoweek in edicola da domani, venerdì 24 luglio.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli