Dopo Durer, Rembrandt è protagonista al Museo d’Arte Sacra di Romano

Sarà l’incisione "Deposizione dalla Croce" di Rembrandt al centro del prossimo incontro di domenica, della rassegna «Un’Opera al Mese» promossa dal Museo di Arte e Cultura Sacra di Romano.

Dopo Durer, Rembrandt è protagonista al Museo d’Arte Sacra di Romano
Romanese, 02 Marzo 2018 ore 11:28

Sarà l’incisione "Deposizione dalla Croce" di Rembrandt  al centro del prossimo incontro di domenica, della rassegna «Un’Opera al Mese» promossa dal Museo di Arte e Cultura Sacra di Romano.

Domenica d’arte

L’appuntamento è fissato in Sala Tadini del Macs domenica alle 17 con l’intervento dell’esperto Claudio Sugliani per approfondire e ammirare da vicino l’opera dell’artista fiammingo del Seicento che fa parte della preziosa raccolta visibile nella Sala Incisioni “M. Pozzoni”.L’incisione Deposizione dalla Croce è stata eseguita da Rembrandt nel 1633, in collaborazione con Jan van Vliet.

In esposizione le opere di Alfa Pietta

Sarà l’occasione di poter anche visitare la preziosa esposizione di opere dell’artista romanese Alfa Pietta su “Tenebra e Luce”. La mostra è stata realizzata in occasione della giornata della donna, e che continua fino al 18 marzo in Sala Tadini, al M.A.C.S.

La rassegna “Un‘opera al mese”

Il programma della rassegna promossa dal Macs continuerà dopo domenica con: l’8 aprile “Cartagloria della SS. Trinità” di Gian Battista Caniana (1671-1754). Il 6 maggio l'appuntamento è con “La Disputa” di Andrea Pozzo (1641-1709). Per finire Il 3 giugno con Tommaso Moro (1478-1535).