Menu
Cerca

Duplice arresto per furto di abbigliamento al centro commerciale

Sottratti giubbini di marca per un valore complessivo di 1300 euro.

Duplice arresto per furto di abbigliamento al centro commerciale
Cronaca Cremasco, 28 Novembre 2018 ore 12:39

I servizi preventivi dei carabinieri di Crema eseguiti nei parcheggi dei supermercati e centri commerciali dello scorso fine settimana e proseguiti anche in questa hanno già permesso di ottenere risultati soddisfacenti.

Donne sospette all’Ipercoop

Oltre all’azione preventiva, grazie al rapporto oramai fiduciario, molto stretto con i direttori e gli addetti alla sicurezza di alcuni
centri commerciali che vedono nell’arma dei carabinieri un punto di riferimento imprescindibile, nel tardo pomeriggio di ieri, una guardia giurata dell’Ipercoop di Crema ha contattato i militari, che si trovavano all’esterno del supermercato, segnalando la presenza sospetta di due donne che si aggiravano tra i vari scaffali di abbigliamento presenti che in questo particolare periodo dell’anno era stati riempiti con capi di pregio, molto costosi.

Furto di abbigliamento per 1300 euro

I due carabinieri hanno chiesto manforte e deciso di controllare le due donne, che apparentemente sembravano tranquille ma che mostravano un volume corporeo molto adiposo tanto da suscitare il sospetto che potessero aver occultato qualcosa sotto alle lunghe gonne.  Accompagnate in caserma e grazie a che all’impiego di una cc donna, le due zingare venivano sottoposte a perquisizione
personale che dava esito positivo, permettendo di rinvenire 4 giubbotti di marca K-WAY del valore complessivo di oltre 1300 euro che avevano nascosto legandoli alle gambe, dopo aver staccato, con un dispositivo magnetico, la placca anti taccheggio.

Duplice arresto

Nonostante questo ingegnoso strumento, però, le due malfattrici, già note per reati della medesima indole, grazie all’occhio vigile degli addetti alla sicurezza ed il pronto intervento dei carabinieri poco distanti, sono state bloccate dal perpetrare il furto, dichiarandole in stato di arresto per tentato furto aggravato. I capi di abbigliamento venivano restituiti ai legittimi proprietari che ringraziavano la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile per l’esito positivo della vicenda, chiedendo di poter avere anche nei prossimi giorni la loro presenza in loco. Le due donne, dimoranti in campi nomadi di Dovera e Lodi, andranno a processo il 19 dicembre.  I servizi continueranno sino a fine anno, intensificandoli soprattutto nelle giornate a cavallo delle festività natalizie.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli