Cronaca
Urago

È Daniele Goffi, 15 anni, la vittima dell'incidente di stanotte a Urago

Il ragazzo alla guida, classe 1998, come da prassi è stato portato agli Spedali Civili di Brescia dove è stato sottoposto agli esami del sangue volti a verificare la presenza di alcol o droghe. Tutti negativi.

È Daniele Goffi, 15 anni, la vittima dell'incidente di stanotte a Urago
Cronaca Oglio, 10 Luglio 2022 ore 11:19

Tragedia nella notte a Urago d'Oglio, nella Bassa bresciana. Un ragazzino di 15 anni è morto dopo essere stato investito, insieme ad un amico, mentre tornavano a casa dopo la Notte bianca di Rudiano. Ferito anche un amico che era con lui. Ne dà notizia PrimaBrescia. 

Travolti da un'auto

La vittima è Daniele Goffi, 15 anni, del paese. Con lui un amico (entrambi classe 2007), erano di ritorno dalla Notte Bianca di Rudiano, quando un'auto con alla guida un ragazzo di 23 anni anche lui di Urago d'Oglio li ha travolti. Per Daniele, 15 anni compiuti, non c'è stato nulla da fare: nessuna grave conseguenza invece per l'amico il quale ha riportato qualche frattura. Ad intervenire sul posto i Carabinieri di Castrezzato, Palazzolo e Rudiano.

Nessuna traccia di alcol o droghe nel sangue

Il ragazzo alla guida, classe 1998, come da prassi è stato portato agli Spedali Civili di Brescia dove è stato sottoposto agli esami del sangue volti a verificare la presenza di alcol o droghe, entrambi poi risultati negativi. La sua auto è stata sequestrata al fine di poter effettuare tutte le verifiche del caso, il 23enne resta indagato a piede libero per omicidio stradale.

Tragedia a Urago, muore 15enne

I due ragazzini si trovavano in via Grassi, che porta a Rudiano. Attorno alla mezzanotte e mezza  sul posto si sono precipitate due ambulanze, un'automedica e da Brescia si è alzato in volo anche l'elisoccorso. Inutili i tentativi di salvare la vita al 15enne, di Urago. Ferito anche l'amico, che ha invece riportato solo qualche trauma. Sul posto i soccorritori della Casirate Soccorso.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Chiari. L'investitore, un ragazzo del posto, ha riferito di non aver potuto evitare i due ragazzini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter