A Urgnano due nuove lottizzazioni dopo anni di stop

Saranno circa 160 i nuovi urgnanesi residenti nelle due aree di trasformazioni che vengono da una lunga vicenda burocratica

Romanese, 21 Luglio 2019 ore 09:00

Piani attuativi Atr4 e Atre4, dopo anni di stallo la situazione si sblocca. Il Comune di Urgnano ha approvato le due nuove lottizzazioni residenziali, in variante rispetto a quanto previsto nel Pgt.

La richiesta a fine 2018

La richiesta pervenuta agli uffici a fine 2018 e integrata a marzo 2019 aveva lo scopo di ridefinire i confini dei due ambiti. La variante stessa è stata resa necessaria dopo la sentenza del Tar del 2016, che accoglieva parzialmente le richieste di alcuni lottizzanti facenti parte del piano "Atr4", obbligando il Comune a prevedere un numero minore di opere di compensazione, con un incremento della superficie fondiaria e una migliore distribuzione planovolumetrica dei fabbricati residenziali futuri.

Redistribuzione delle aree

In sostanza c'è stata una redistribuzione dei confini. Per quanto riguarda il piano Atr4, la superficie iniziale era di 7mila metri quadrati con una disponibilità di abitanti insediabili fino a 140 unità. La compensazione iniziale comprendeva un'area di circa 13mila metri. Con la variante approvata, aumenta l'area edificabile, che da 7mila arriva a 7.947 metri quadrati (costituiti dai precedenti 7mila già previsti nel Pgt e dai 947 metri assegnati all'area scorporata da Atre4).

Leggi di più sul Giornale di Treviglio / Romanoweek in edicola.

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter