Due giovani scommettono sul business della cannabis light

«MaryJane» - questo è il nome dell’attività che i due giovani hanno intrapreso a partire da lunedì 12 febbraio.

Due giovani scommettono sul business della cannabis light
Isola, 20 Febbraio 2018 ore 12:26

Due giovani  dell’Isola scommettono sul business della cannabis light.

Un negozio dedicato alla cannabis light

Lorenzo Ardemagni , 23 anni di Villa d’Adda, ed  Emilio Santoro , carvichese di 31 anni, hanno deciso di dare una svolta alla loro vita, aprendo un negozio a Bergamo in via San Bernardino e decidendo di dedicarsi alla loro passione a 360 gradi.
«MaryJane» – questo è il nome dell’attività che i due giovani hanno intrapreso a partire da lunedì 12 febbraio – è un Hemp Shop, ovvero un punto di vendita di prodotti a base di canapa. Ovviamente legale. Da loro si possono trovare bevande (come the freddo, birra, distillati, tisane) e alimenti (dal cioccolato ai biscotti, dalla pasta alle piadine), ma anche creme, shampoo e altri prodotti per il benessere del corpo, oltre che zaini, accessori e capi d’abbigliamento. Tutto ricavato da questa pianta.

I negozi nella nostra regione

Come avevamo recentemente spiegato c’è un vero e proprio boom in Lombardia dei growshop , ovvero dei negozi dedicati interamente al mondo della canapa. Nella sola Lecco si contano ben due… negozi cannabis. Una realtà che in Italia sta registrando dal 2005 una crescita pari al 300%.

A Treviglio aperto dal 2015

Forse non sapevate che, ben prima del boom degli ultimi mesi, anche a Treviglio ha aperto un growshop. Si trova in via Trento ed ha aperto i battenti quasi tre anni fa. Il titolare, Matteo Zara, residente a Stezzano, è un ex muratore con una grande passione per la botanica.  Ha lasciato il suo vecchio lavoro per inseguire la sua passione ed ha aperto un growshop in un momento in cui questi negozi ancora erano poco diffusi, non senza suscitare qualche polemica. Anche se, come aveva sottolineato Matteo in un’intervista al nostro Giornale, non si tratta poi di una grande novità. “Troppo spesso ci dimentichiamo che i nostri nonni sono cresciuti con prodotti derivanti da cannabis- aveva detto -. e la stessa pianta ha dato lavoro ai nostri nonni, quando la Lombardia ne era uno dei principali produttori, forse dell’intera Europa”.

cannabis legale treviglio
Il titolare del growshop trevigliese all'interno del suo negozio