Cronaca
Agnadello

Droga e pistola urticante al circo: arrestato

C'era ben altro, oltre a trapezi, cerchi e attrezzi di scena, nel container in cui viveva un 35enne ad Agnadello.

Droga e pistola urticante al circo: arrestato
Cronaca Treviglio città, 25 Gennaio 2021 ore 10:44

Quasi due etti di hashish, 22 pastiglie di una sostanza derivata dall' eroina, una piccola piantagione di cannabis e, infine, anche una pistola anti-aggressione a cariche urticanti. C'era ben altro, oltre a trapezi, cerchi e attrezzi di scena, nel container in cui viveva un 35enne all'interno di un insediamento circense ad Agnadello.

Blitz ad Agnadello

Il controllo è scattato nella mattinata di venerdì, coinvolta l’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Crema e i carabinieri della stazione di Rivolta.  Nel corso dell’ispezione, è stato fermato un 35enne di nazionalità marocchina, in attesa di regolarizzazione in Italia, che alla vista dei militari ha cercato di disfarsi di due panetti del peso di 95 grammi ciascuno. Si trattava di hashish, come hanno subito appurato i carabinieri dopo aver recuperato i due panetti.

Perquisito il container in cui viveva

E' stato anche perquisito, quindi, il container in cui viveva. All'interno sono state trovate 22 pastiglie a base di un principio attivo derivato dell’eroina e una piccola serra per coltivazione di marijuana. Le piantine erano state appena interrate. Non solo: c'era anche una pistola anti – aggressione con relative cariche urticanti sulla quale sono in corso ulteriori indagini.  Arrestato, il 35enne è stato portato in carcere a Cremona. La droga e la pistola sono state poste sotto sequestro.

Ancora droga

Quello di venerdì è solo l'ultimo di una serie di sequestri  di droga che tra le provincie di Cremona, Bergamo e Brescia si stanno susseguendo in queste settimane. Ieri, tra Capriate San Gervasio, un uomo è stato fermato dopo un lungo inseguimento con i carabinieri con 390 grammi di cocaina. Nei giorni scorsi invece , a Pognano un pusher è stato arrestato con diverse dosi di polvere bianca nascoste nei calzini.  E' di settimana scorsa invece un grosso sequestro al confine tra Pumenengo e Urago d'Oglio: una coppia di spacciatori aveva scelto il cimitero del paese come piazza di spaccio, servendo così buona parte delle "basse" bergamasca e bresciana.

TORNA ALLA HOME