A Pontoglio

Dopo l’arresto esce per un altro furto: 29enne finisce in carcere

Aveva messo a segno un colpo anche a Palosco.

Dopo l’arresto esce per un altro furto: 29enne finisce in carcere
Cronaca Bassa orientale, 10 Dicembre 2020 ore 11:38

Aveva già provato la settimana scorsa a rubare le monetine dalla colonnina dell’autolavaggio in paese, ma evidentemente non gli bastava. E’ stato arrestato, ben due volte, ed è finito in carcere. E’ successo a Pontoglio.

Dopo l’arresto esce per un altro furto: 29enne finisce in carcere

Nella sera di mercoledì, una pattuglia della sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Chiari ha arrestato a Pontoglio, in seguito ad un ordinario controllo, un cittadino italiano di 29 anni (residente in paese), che poco prima si era reso responsabile di un furto avvenuto a Palosco, in provincia di Bergamo.
Il malfattore, dopo aver sfondato la vetrina di una farmacia con un tombino di ghisa, ed essersi impossessato della somma di 50 euro circa che si trovava nel registratore di cassa, stava rincasando indisturbato con il bottino. Ma, riconosciuto dai militari per i suoi plurimi precedenti, è stato fermato per un controllo.

Aveva colpito anche a Palosco

I carabinieri, che hanno immediatamente potuto appurare quanto accaduto poco prima, lo hanno arrestato e per lui sono immediatamente scattati gli arresti domiciliari. Le refurtiva, invece, era stata restituita al legittimo proprietario. Ma, ancora una volta, per il 29enne non era abbastanza. Così, verso le 3 di notte, ha pensato bene di uscire e raggiungere di nuovo Palosco per compiere l’ennesimo furto. Ma, fortunatamente, non gli è andata bene. E’ stato fermato dai militari del Radiomobile di Treviglio e arrestato di nuovo. L’uomo, di origine marocchina, ma nato in Italia, è stato dunque portato in carcere.

TORNA ALLA HOME