Un mese dopo il rogo una famiglia di Mozzanica chiede aiuto

L'appello: "Rischiamo di restare senza un tetto per i nostri figli".

Un mese dopo il rogo una famiglia di Mozzanica chiede aiuto
Cronaca Treviglio città, 08 Settembre 2019 ore 14:00

La famiglia Ghilardi è senza casa, dopo l'incendio che il 6 agosto ha divorato la loro villetta a schiera in via Madre Teresa di Calcutta 2 a Mozzanica. Papà Aurelio, 40 anni, è stato dimesso dall'ospedale Niguarda il 26 agosto. Nel rigo ha riportato gravi ustioni agli arti inferiori e al busto.

Senza casa dopo l'incendio

Si trovano senza un tetto sotto cui stare. Padre, madre e due figli piccoli, con la suocera gravemente malata e attualmente ospitata all'ospedale di Romano. La famiglia Ghilardi sta provando a ricominciare la sua vita, non senza problemi. "Per qualche settimana siamo stati ospiti in un bed & breakfast di Treviglio - ha raccontato Aurelio, uscito dall'ospedale dopo otto operazioni per le gravi e profonde bruciature riportate - Da mercoledì abbiamo dovuto lasciare la stanza e siamo senza casa".

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME