Menu
Cerca
Bergamo

Dopo i colpi nella Bassa rapinatore armato e mascherato assalta la farmacia di Città Alta

Il colpo ricorda da vicino quelli messi a segno negli ultimi mesi a Verdello, Basella, Fara d’Adda, Pumenengo e Martinengo.

Dopo i colpi nella Bassa rapinatore armato e mascherato assalta la farmacia di Città Alta
Cronaca Bergamo e hinterland, 19 Febbraio 2020 ore 11:55

(nella foto un’immagine delle telecamere di sorveglianza della farmacia di Verdello)

Il modus operandi è sempre lo stesso tanto da ricordare i colpi messi a segno nella Bassa tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020. Questa volta nel mirino del rapinatore mascherato e solitario è finita la farmacia Guidetti di Bergamo, in Città Alta.

Rapina in farmacia a Bergamo

Il colpo è stato messo a segno nel tardo pomeriggio di lunedì 17 febbraio da un uomo col volto nascosto sotto una maschera di Halloween e armato di pistola che, entrato nel locale di via San Giacomo 2, ha minacciato la farmacista ordinandole di consegnarli il denaro. Dopo aver preso i soldi (poche centinaia di euro), il rapinatore è fuggito in sella a una bici.

La farmacia Guidetti in Città Alta

Torna l’incubo del rapinatore

Le forze dell’ordine, avvertite subito dopo il colpo, stanno vagliando i filmati delle telecamere per raccogliere alcune info. Quel che è certo è che la dinamica del colpo è praticamente identica a quelle di altre rapine avvenute a gennaio nella Bassa. A Verdello, Basella, Fara d’Adda, Pumenengo e Martinengo, tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, sono stati compiuti diversi colpi di questo tipo che avevano contribuito a generare una certa preoccupazione.

LEGGI ANCHE: Contro furti e rapine i carabinieri incontrano i farmacisti

La mappa indica i luoghi dove sono state messe a segno le rapina

La rapina di Verdello

In particolare quella avvenuta il 17 febbraio a Bergamo sembra essere la copia del colpo messo a segno a Verdello: allora, attorno alle 18, un uomo incappucciato e con una maschera sul viso, era entrato nella farmacia di piazza della Repubblica e, minacciando con una pistola i presenti, aveva chiesto che gli venisse consegnato l’incasso. Presi i soldi, il rapinatore era poi fuggito. Anche in quel caso le forze dell’ordine vagliarono le telecamere di sorveglianza, ma l’autore del colpo non è stato ancora individuato.

Impossibile stabilire se si tratti della stessa persona, ma il modus operandi e la scelta di colpire sempre le farmacie ha messo in allarme di nuovo tutta la Bassa.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli