Verdellino

Dopo 40 anni di attività chiude lo storico studio fotografico Cagiano

Lo sfogo del titolare: "Abbiamo resistito alla crisi economica del 2008. Abbiamo resistito all'avvento del digitale e degli smartphone, ma questa volta non ce l'abbiamo fatta".

Dopo 40 anni di attività chiude lo storico studio fotografico Cagiano
Media pianura, 24 Agosto 2020 ore 10:04

Un’altra attività costretta a chiudere i battenti a causa dell’epidemia da Coronavirus e del lockdown. Dopo il «Garage Food» a Verdellino chiude anche lo storico studio fotografico Cagiano, in attività da quasi 40 anni. A darne notizia lo stesso titolare, Moreno Cagiano, in un lungo sfogo affidato ai social network.

Verdellino, chiude Foto Cagiano

“Foto Cagiano dopo 39 anni di attività chiude i battenti. Una lunga “storia d’amore” iniziata a Verdellino nel 1981. Abbiamo resistito alla crisi economica del 2008. Abbiamo resistito all’avvento del digitale e degli smartphone. Abbiamo tenuto duro quando tutti intorno abbandonavano la nave di questa bellissima attività ma ahimè in profonda crisi. Purtroppo non siamo riusciti a tenere botta anche a questa ennesima batosta, il Covid”.

“La vita è il bene più prezioso”

“Qui a Bergamo e ancora più nello specifico a Verdellino abbiamo toccato con mano quanto può essere stata devastante questa pandemia, e mi sento comunque fortunato per non aver provato sulla mia pelle e su quella dei miei cari come può essere spietato questo virus – continua – Troppe sono le persone che ci hanno lasciato per non sentirmi fortunato…Un po’ triste quello sì, perché quando per 30 anni fai con passione ed entusiasmo un lavoro che ti piace, che ti è stato tramandato da tuo padre, e prima ancora da tuo nonno, ecco allora è normale che un po’ di tristezza ti assale… Ma la vita va avanti, la vita che ora più che mai abbiamo capito che bene prezioso sia. Tante volte ci accorgiamo di quello che avevamo solo nel momento in cui lo perdiamo”.

“Supereremo anche questa”

“Ecco, il mio non è un messaggio pieno di tristezza, ma un messaggio di consapevolezza, un messaggio che vuole essere di vicinanza a tutte quelle persone che non ce l’hanno fatta e a tutti i cari che hanno subito questo lutto, un messaggio di carica per tutti quelli stanno facendo sacrifici per riuscire a portare avanti la propria attività, per tutti quelli che sono in difficoltà perché hanno perso il lavoro o sono in cassa integrazione…A tutti dico: ‘Forza, supereremo anche questa!’ Un grazie di cuore a tutti, amici e clienti, che in questi anni ci sono stati fedeli e ci hanno permesso di fare al meglio il nostro lavoro, e spero un bel servizio a tutta la comunità. L’attività è cessata il 31 luglio, ma anche solo scrivere questo messaggio di saluto non è stato semplice per me, quando tutto ti ricorda la tua vita passata in quel negozio di paese dai tuoi 14 anni in avanti. Voglio credere che questo sia solo un arrivederci e non un addio”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia