Menu
Cerca
Generosità

Donazione da 2 milioni di euro per il Santuario di Treviglio

Hanno scelto di restare anonimi - ovviamente - ma il loro gesto parla più di tutto.

Donazione da 2 milioni di euro per il Santuario di Treviglio
Cronaca Treviglio città, 03 Febbraio 2020 ore 17:50

Hanno scelto di restare anonimi – ovviamente – ma il loro gesto parla più di tutto. Due milioni di euro di donazione per i restauri del Santuario della Madonna delle Lacrime di Treviglio. E’ la generosità trevigliese, piccola e grande, che sabato in occasione della grande riapertura del tempio mariano ha ricevuto il ringraziamento di monsignor Norberto Donghi.

La meraviglia del Santuario

Sabato 1 febbraio le porte del Santuario della Madonna delle Lacrime si sono aperte per mostrare alla comunità il risultato, straordinario, dei restauri che hanno impedito l’accesso al tempio in questi ultimi due anni. Davanti ai fedeli la meraviglia dei colori che sono tornati a brillare, hanno sentito il calore – letteralmente – grazie al nuovo impianto di riscaldamento e hanno potuto ammirare lo splendore della cripta chiusa da decenni.

Investimento da 4 milioni

Un lavoro certosino reso possibile da un investimento di 4 milioni di euro. Di questi 3,8 milioni di lavori già realizzati e 200mila ancora da stanziare per il restauro della facciata che dovrebbe poi essere pronta per fine anno. Una cifra da far girare la testa, ma che grazie alla generosità di tanti, Enti e privati, e l’impegno economico della parrocchia è stata già quasi del tutto coperta.

La generosità trevigliese

Ci sono donazioni di 10 euro così come elargizioni più cospicue come quella da due milioni di euro di cui ha dato notizia proprio don Norberto in occasione della riapertura di sabato. La famiglia trevigliese che ha donato i due milioni ha scelto, com’è ovvio di restare anonima, così come gli altri privati che – a seconda delle proprie disponibilità – hanno voluto contribuire. A questi, poi, si sommano le tre eredità ricevute dalla parrocchia per un totale di 250mila euro, tra queste quella dell’ex prevosto don Enrico Anzaghi. Ci sono poi i 100mila euro (in tre anni) stanziati dal Comune di Treviglio, i 15mila euro annui messi a disposizione dalla Bcc di Treviglio che quest’anno sono saliti a 20mila, e i 10mila euro del Rotary Club per la pulitura dei quadri del Montalto.

Una vera e propria gara di solidarietà che ha permesso al gioiello trevigliese di tornare a splendere giusto in tempo per la celebrazione del miracolo, il prossimo 29 febbraio e nel futuro a essere il protagonista del 500esimo anniversario del Miracolo nel 2022.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli