Don Giovanni Boellis ordinato sacerdote, resterà a Treviglio FOTO

Dal 2 ottobre 2017 è affidato alla Comunità pastorale Madonna delle lacrime di Treviglio e Castel Rozzone.

Don Giovanni Boellis ordinato sacerdote, resterà a Treviglio FOTO
Treviglio città, 09 Giugno 2018 ore 15:36

C’è anche il 25enne don Giovanni Boellis tra i sacerdoti ordinati questa mattina in Duomo a Milano dall’Arcivescovo Mario Delpini. Già affidato alla comunità pastorale Madonna delle lacrime di Treviglio e Castel Rozzone, resterà ancora per qualche anno.

Giovanni Boellis diventa don

Ha concluso il suo percorso in seminario e oggi è stato protagonista, insieme ad altri 23 seminaristi e sei religiosi, dell’ordinazione a sacerdote. Alla celebrazione che ha gremito il Duomo erano presenti oltre ai familiari dei futuri presbiteri, gli amici, i fedeli delle parrocchie dove sono nati e prestano servizio.

Oltre a don Giovanni Boellis la Bassa ha salutato anche l’ordinazione di don Gabriele Corbetta, 30 anni, affidato alla Comunità pastorale S. Giovanni XXIII, Canonica d’Adda, Fara e Pontirolo.

“Voi siete i servi dell’inquietudine”

Monsignor Delpini durante l’omelia della Messa, concelebrata con il cardinale Angelo Scola e altri 300 sacerdoti, ha ricordato ai nuovi preti che “voi, ordinati per il ministero, siete solo dei servi. Voi siete i servi dell’inquietudine. Voi siete incaricati di quella parola, di quella presenza, di quell’inquietudine che visita il figlio lontano, il figlio fallito, il figlio desolato, il figlio perso nella sua vita dissoluta per suscitare in lui la nostalgia di casa. Voi siete mandati là dove abitano i figli amati per una parola originale e inquietante, per quel rientrare in se stessi che oggi sembra proibito e impraticabile, per quell’invito che convince a conversione perché libera dalla disperazione e annuncia che c’è un Padre che aspetta. Voi siete servi dell’inquietudine che convince al cammino, che propone il rientro a casa e apre alla sorpresa di essere attesi dalla festa che Dio”.

Don Giovanni tra i più giovani

A 25 anni don Giovanni è tra i sacerdoti più giovani a essere ordinati. La vocazione è arrivata subito dopo il liceo classico frequentando l’oratorio di Baranzate dove è nato e cresciuto. Dal 2 ottobre 2017 don Giovanni è stato affidato alla comunità pastorale Madonna delle lacrime di Treviglio e Castel Rozzone e resterà almeno per sei anni.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia