Menu
Cerca

Dolore in ospedale: all'Asst Bergamo Ovest ambulatori dedicati

Domenica ricorre la 19esima Giornata nazionale del sollievo.

Dolore in ospedale: all'Asst Bergamo Ovest ambulatori dedicati
Treviglio città, 22 Maggio 2019 ore 07:55

Domenica 26 maggio ricorre la 19esima Giornata Nazionale del Sollievo. Pur non organizzando eventi direttamente connessi alla giornata, l’ASST Bergamo Ovest, attraverso i suoi professionisti, ha riservato una particolare attenzione al problema del Dolore in Ospedale.
Grazie al Comitato Ospedale senza Dolore (ora scioltosi per raggiunti obiettivi), sono state emanate procedure aziendali per la rilevazione, controllo e cura del dolore dei pazienti ricoverati in ospedale, protocolli seguiti da tutte le strutture aziendali.

Dolore, ecco gli ambulatori attivi

Sono poi attivi due ambulatori, nei due presidi ospedalieri di Treviglio e Romano di Lombardia. Un ambulatorio di Terapia del Dolore, attivo da 11 anni, che ha come attuale referente Roberto Allevi, medico rianimatore-anestesista, coadiuvato dalle colleghe Silvia Zambelli e Francesca Baruffi. L’ambulatorio è aperto al pubblico due giorni a settimana (lunedì e venerdì 8-18) ed è gestito da medici dell’UOC Anestesia e Rianimazione. Le tipologie di dolore curati sono: dolore cronico e dolore oncologico. L’accesso, di norma, avviene tramite prenotazione al CUP con impegnativa del proprio medico curante o medico specialista.

Esiste poi un ambulatorio specifico sulle Cure Palliative a pazienti oncologici, a Romano di Lombardia, aperto il lunedì. Nel caso di pazienti già seguiti dalla UO di Oncologia, sarà il proprio oncologo a fissare direttamente l’appuntamento; i nuovi pazienti, i medici specialisti e i Medici di Medicina Generale possono prenotare la prima visita telefonando allo 0363/990270 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 15.

“Il controllo del dolore nei nostri pazienti, sia esso dolore acuto, cronico, oncologico, neuropatico, – ricorda Peter Assembergs, Direttore Generale dell’ASST Bergamo Ovest- deve essere posto al centro dell’attenzione degli operatori sanitari. Va, infatti, preservata la qualità della vita, indipendentemente dalla malattia di cui si soffre. Questa giornata offre l’occasione per ribadire l’importanza delle cure palliative, alle quali abbiamo dedicato attenzione e sostegno concreto, attraverso l’attivazione di questi ambulatori dedicati”.

TORNA ALLA HOME