La nuova ordinanza regionale

Dietrofront sulla vendita di alcolici nei supermercati: si potranno acquistare anche dopo le 18

Nel documento firmato ieri da Attilio Fontana il divieto è stato stralciato. Soddisfatta anche Coldiretti.

Dietrofront sulla vendita di alcolici nei supermercati: si potranno acquistare anche dopo le 18
Treviglio città, 22 Ottobre 2020 ore 16:13

“La nuova ordinanza anti contagio per l’emergenza coronavirus della Lombardia recepisce anche le osservazioni fatte da Coldiretti alla Regione e ripristina la vendita da asporto delle bevande alcoliche senza il limite orario previsto nella precedente ordinanza per gli esercizi pubblici, commerciali e per le attività artigianali, compresi quindi cantine e supermercati”.

E’ il commento di Coldiretti alla novità introdotta da Regione Lombardia con l’ordinanza firmata ieri dal governatore Attilio Fontana.

Alcol in vendita nei supermercati

Il divieto di acquistare alcolici dopo le 18, persino nei supermercati, era parso esagerato a molti lombardi che nei giorni scorsi avevano criticato l’ordinanza regionale 620 del 16 ottobre che – di fatto – vietava la vendita di alcolici dopo le 18 in qualsiasi forma di asporto e quindi anche nei supermercati.

Un paradosso dato che fino alle 17.59, invece, si poteva tranquillamente pagare la propria spesa compresa la bottiglia di vino o di birra che si sarebbe voluta consumare più tardi a casa. Ieri, nell’ordinanza regionale 623 il divieto è stato stralciato.

Misure anti movida

In particolare le misure anti movida possono essere così riassunte:

  • Le attività di somministrazione di alimenti e bevande, sia su area pubblica che privata (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, chioschi) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle ore 23.00.
  • Dopo le ore 18.00 il consumo deve avvenire esclusivamente ai tavoli. È consentito un massimo di 6 persone per tavolo, senza conteggiare conviventi e congiunti;
  • con la chiusura degli esercizi pubblici all’ora stabilita deve cessare ogni somministrazione e va effettuato lo sgombero del locale
  • resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, mentre la ristorazione con asporto o con modalità ‘drive-through’ (servizio in automobile) è consentita fino alle ore 23.00, con divieto di consumare sul posto o nelle vicinanze;
  • sono chiusi i distributori h24 di bevande e alimenti confezionati dalle ore 18.00 alle ore 5.00 (solo se con accesso dalla strada);
  • è vietata dalle ore 18.00 alle ore 5.00 la consumazione di bevande su aree aperte al pubblico;
  • è sempre vietato il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico.
  • ulteriori misure restrittive possono essere adottate dai sindaci.

Sarà quindi possibile l’acquisto di alcolici nei supermercati ma ne sarà vietato, come sempre, il consumo su area pubblica e dopo le 18 il divieto viene esteso alla consumazione di qualsiasi bevanda.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia