Menu
Cerca

Diciotto guardie armate sui treni dopo l’aggressione all’agente Polfer – TreviglioTv

Diciotto guardie armate sui treni dopo l’aggressione all’agente Polfer – TreviglioTv
Cronaca 08 Aprile 2017 ore 17:07

Altre guardie giurate armate sui treni e nelle stazioni della Bassa e di Bergamo, dopo l’ennesima aggressione ai danni di un agente della Polfer da parte di un viaggiatore sorpreso senza biglietto. 

Diciotto giurate armate vigileranno sui treni delle linee  Treviglio-Bergamo, Bergamo-Brescia e Milano-Brescia (via Treviglio, Romano e Calcio). Lo ha annunciato oggi pomeriggio l’assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Sorte, che già aveva messo in servizio quattro vigilantes sulle linee bergamasche, nell’ambito del progetto “Tratta sicura”. Il potenziamento è stato deciso dopo l’aggressione subita giovedì pomeriggio da un agente della Polfer alla stazione Centrale di Treviglio, ferito da un viaggiatore 35enne sorpreso senza biglietto. L’uomo, di nazionalità nigeriana, era in viaggio sulla Cremona-Treviglio, ed era stato fatto scendere alla Centrale dopo un controllo da parte del personale di bordo.  Oltre al biglietto aveva “scordato” però anche i documenti, motivo per cui è stato chiesto l’intervento della Polizia ferroviaria. Fermato per essere identificato, l’uomo ha cercato di fuggire, inseguito da un agente. Ne è nata una colluttazione, con il poliziotto ferito da calci e pugni.  Ora l’ennesimo giro di vite in tema di sicurezza. “Le guardie entreranno in servizio lunedì – ha detto Sorte – Si tratta di un’operazione senza precedenti sul nostro territorio”.  

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli