furto

Derubato con la “tecnica dell’abbraccio” i carabinieri rintracciano e denunciano la giovane ladra.

Le indagini hanno preso il via dopo che un 68enne di Offanengo era rimasto vittima della “tecnica dell’abbraccio”.

Derubato con la “tecnica dell’abbraccio” i carabinieri rintracciano e denunciano la giovane ladra.
Cronaca Cremasco, 17 Aprile 2021 ore 09:20

I carabinieri della Stazione di Romanengo hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cremona C.C. classe 1997, cittadina romena in Italia senza fissa dimora, coniugata, disoccupata e pregiudicata, per il reato di furto con destrezza.

Le indagini

Le indagini dei carabinieri di Romanengo hanno preso il via dopo che lo scorso 02 aprile un 68enne di Offanengo era rimasto vittima di furto perpetrato da una giovanissima mediante la “tecnica dell’abbraccio”. L’uomo infatti, mentre percorreva le vie del paese era stato avvicinato dalla giovane rom che, in pochissimi istanti e senza giustificato motivo, lo aveva abbracciato sfilandogli un orologio d’oro ed una catenina con diversi ciondoli.

Individuato il responsabile

Scattate subito le ricerche, supportate anche dalle immagini prelevate dalle telecamere del circuito di sorveglianza comunale, hanno condotto i militari ad individuare la cittadina romena quale l’autrice del furto che ha procurato alla vittima un danno stimato in circa 22mila euro.

TORNA ALLA HOME