Menu
Cerca

Denunce e perquisizioni a raffica da parte del pattuglione dei carabinieri

Controlli a tappeto nel weekend, sul territorio della Bassa.

Denunce e perquisizioni a raffica da parte del pattuglione dei carabinieri
Cronaca Treviglio città, 09 Dicembre 2018 ore 10:14

Anche durante questo week-end i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno messo in atto un nuovo pattuglione per il controllo straordinario del territorio del Bassa Bergamasca, al fine così di contrastare le diverse fenomenologie criminali.

Denunciato per spaccio

A Cologno al Serio i carabinieri della Stazione di Urgnano hanno denunciato in stato di libertà un 19enne italiano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovanissimo incensurato, dopo un controllo di polizia e la relativa perquisizione, veniva trovato in possesso di circa 20 grammi di hashish. La sua posizione è ora al vaglio della Magistratura Bergamasca.

Espulso marocchino

A Boltiere i carabinieri della Stazione di Zingonia hanno denunciato in stato di libertà un 37enne marocchino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e immigrazione clandestina. Lo straniero, dopo la relativa perquisizione, trovato in possesso di circa 10 grammi di hashish, era alla guida di un’autovettura di grossa cilindrata senza neanche essere munito di patente di guida. Oltre al deferimento in stato di libertà e al fermo amministrativo del mezzo in questione, intestato ad una terza persona, lo straniero è stato poi accompagnato dai militari dell’Arma per l’espulsione coattiva dalla frontiera aeroportuale di Milano-Malpensa.

Clandestino sul territorio

A Osio Sotto i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Treviglio hanno denunciato in stato di libertà un marocchino 35enne, in Italia senza fissa dimora, dopo la relativa perquisizione, trovato in possesso di circa 30 grammi di hashish. Contestato altresì al magrebino il reato di inottemperanza del decreto di espulsione del Questore in quanto clandestino. Lo stesso veniva quindi avviato presso l’Ufficio Stranieri per la relativo allontanamento dal territorio nazionale.

Ancora droga

L’uomo si trovava in compagnia di un altro suo connazionale, di 25 anni, a sua volta trovato in possesso di una modica quantità di hashish per uso personale. A quest’ultimo è stato quindi contestato l’uso personale di droga e ritirata la patente secondo la normativa vigente.

Denunciato per spaccio

A Treviglio i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà un marocchino 21enne pregiudicato trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina e hashish ai fini dell’illecita cessione a terzi. Rinvenuti anche diversi telefoni cellulari e denaro contante per alcune centinaia di euro, posti sotto sequestro, riconducibili all’attività di spaccio. La posizione del giovane è ora al vaglio della Magistratura Bergamasca.

Girava armato di coltello

A Romano di Lombardia i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà un 22enne italiano per porto abusivo di arma bianca. Il giovane è stato trovato in possesso di un coltello dopo un controllo di polizia. Sequestrata l’arma bianca rinvenuta dai militari.

Evasione

Ad Arcene i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Treviglio hanno denunciato in stato di libertà un 50enne per evasione. L’uomo, in regime di detenzione domiciliare per una condanna definitiva per reati contro il patrimonio, ha violato la misura restrittiva in atto, come appunto accertato dai militari dell’Arma durante un ordinario controllo. La sua posizione è ora al vaglio della Magistratura Bergamasca.

Guidava ubriaco

Ad Antegnate i carabinieri della Stazione di Calcio hanno denunciato in stato di libertà un 42enne italiano della zona controllato alla guida della propria autovettura con un tasso alcolemico superiore ai limiti legali. Oltre al deferimento a piede libero dell’uomo, gli veniva ritirata immediatamente la patente di guida, nonché decurtati 10 punti dalla stessa.

Controlli a tappeto

Complessivamente i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno controllato oltre 150 persone e circa 700 auto-motoveicoli, contestando tra l’altro sanzioni amministrative per il CDS per un valore complessivo di diverse migliaia di euro e sequestrando o sottoponendo a fermo amministrativo, inoltre, diverse autovetture, per lo più per mancata copertura assicurativa oppure perché senza la prescritta revisione.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli