Menu
Cerca

Maschere Martinengo, finirà mai il degrado?

Nella zona commerciale delle "Maschere" a Martinengo l'ennesimo scenario di degrado fuori controllo.

Maschere Martinengo, finirà mai il degrado?
Cronaca 10 Novembre 2017 ore 15:57

Maschere Martinengo, nella zona commerciale l’ennesimo scenario di degrado fuori controllo.

Maschere Martinengo: un ritrovamento macabro

E’ avvenuto nella zona commerciale delle Maschere di Martinengo il ritrovamento di un nano da giardino decapitato. Davanti all’entrata inutilizzata di un parcheggio sotterraneo, la scena did egrado che si è presentata è quella di un carrello rovesciato, dietro al quale si vede la piccola statua del nano con la testa mozzata ai propri piedi.

Una serie interminabile di atti vandalici

Questo purtroppo non è l’unico atto vandalico compiuto in quest’area, ma fa parte di una serie interminabile: da anni ormai la situazione è tragica, con sacchi di rifiuti che hanno preso il posto delle persone sui marciapiedi, poltrone abbandonate da settimane e cassette antincendio rese inutilizzabili da tempo: di questo passo, l’area commerciale di Martinengo sarà destinata a cadere nel degrado sempre di più, fino a toccare il fondo.

La delicata questione profughi

Dal 2016 nell’area va avanti la situazione “profughi”, che per l’Amministrazione è sempre stata difficile da gestire: alle Maschere, in un appartamento soprastante il centro commerciale, abitano diverse decine di persone, che vivono in condizioni pessime e rendono la situazione intorno a loro preoccupante. Le porte d’ingresso dell’edificio sottostante sono state manomesse, ed i locali interni, vandalizzati. In una cabina dell’Enel sono state ritrovate delle brandine, ed un vecchio locale in disuso, è stato scoperto essere il wc della comunità profuga.