Treviglio

Defibrillatori in città, l'Amministrazione investe sul primo soccorso

Per tutti è stata prevista anche la manutenzione fino al 31 dicembre 2024, con un impegno di spesa totale, tra acquisti e manutenzioni, di 19mila euro.

Defibrillatori in città, l'Amministrazione investe sul primo soccorso
Cronaca Treviglio città, 17 Marzo 2021 ore 17:01

Negli anni scorsi, dopo la tragedia di Piermario Morosini, l’attenzione sulla presenza dei defibrillatori nei luoghi pubblici è cresciuta in modo esponenziale, con una serie di norme e indicazioni. Come spesso accade però l’attenzione si è spenta dopo pochi mesi dalla tragedia.
A Treviglio non è stato e non è così, come conferma l’importante operazione "di verifica, manutenzione, sostituzione e potenziamento dei defibrillatori portata a termine a gennaio e che ha riguardato gli impianti sportivi (molti ad uso anche scolastico), la biblioteca, piazza Garibaldi e la Polizia locale". Ne dà notizia l'Amministrazione comunale in una nota.

Venti Dae a Treviglio

"In totale sono 20 i Dae (defibrillatori automatici esterni) di competenza comunale che sono stati oggetto di sostituzione o verifica, e che si integrano a quelli di realtà private ed edifici scolastici -   spiega il Comune - Per tutti è stata prevista anche la manutenzione fino al 31 dicembre 2024, con un impegno di spesa totale, tra acquisti e manutenzioni, di 19mila euro, formazione per dipendenti comunali e operatori sportivi. Oltre alla presenza e al corretto funzionamento dei defibrillatori è importante anche la formazione del personale e per questo motivo l’Assessorato allo Sport ha promosso un’attività specifica che si svolgerà presso il nuovo centro polifunzionale a Castel Cerreto e che vedrà partecipare 154 persone tra dipendenti del comune e operatori delle società sportive nel pieno rispetto delle norme di sicurezza".

TORNA ALLA HOME