covo

Dall’ex oratorio parte la rivoluzione covese

L’area diventerà un parcheggio aperto al pubblico che al mercoledì verrà usata come piazza mercato.

Dall’ex oratorio parte la rivoluzione covese
Cronaca Bassa orientale, 16 Maggio 2020 ore 11:56

Dall’ex oratorio prende via la rivoluzione covese. La ripartenza dà il via al grande progetto che, partendo dall’acquisto da parte del Comune dell’ex oratorio parrocchiale, porterà ad un vero e proprio stravolgimento viabilistico.

Un progetto ambizioso

Un progetto ambizioso al quale l’Amministrazione stava lavorando in sordina da quasi due anni e le cui cifre complessive, nel dettaglio ancora da definire, potrebbero arrivare a sfiorare i due milioni di euro. La speranza di Capelletti è quella di completare tutti gli interventi entro la fine del proprio mandato, nella primavera 2024. Il grande progetto però finora è rimasto avvolto nel mistero e aveva scatenato diverse polemiche proprio per il fatto di non essere stato avviato ufficialmente. Così nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale (avvenuta a febbraio) il sindaco Capelletti ha portato all’ordine del giorno la delibera di consiglio con la quale è stata autorizzata l’acquisizione dell’area dell’ex oratorio.

L’ex oratorio

La parrocchia infatti ha venduto al Comune l’ex oratorio, che è stato acquistato per 350mila euro, cifra che la parrocchia utilizzerà per estinguere il mutuo in essere per il nuovo oratorio. L’intervento, iniziato lunedì, dopo l’emergenza del Coronavirus, che ha fatto slittare l’inizio dei lavori, punta alla creazione di una vera e propria area di aggregazione sociale dentro e fuori l’edificio. Il piazzale infatti diventerà un grande parcheggio pubblico, destinato ad essere la nuova piazza mercato. Nell’edificio invece troveranno spazio nuovi uffici comunali e locali ad uso delle associazioni. Il sindaco Andrea Capelletti è entusiasta dell’inizio dei lavori.

Il nuovo parcheggio

“Pian piano si torna (speriamo) alla normalità. – ha detto il sindaco – E grazie al coordinamento dell’assessore al patrimonio Anna Maria Galliani si riprendono i lavori sospesi con l’avvio della quarantena. Lunedì la demolizione del muro di cinta dell’ex Oratorio per la realizzazione del nuovo parcheggio. Grazie anche a don Lorenzo con il quale abbiamo sottoscritto una convenzione per l’utilizzo della corte in attesa del perfezionamento della compravendita”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità