Cultura
Il caso

Da New York con un quadro del Seicento esportato illegalmente

E' un dipinto a olio su tela raffigurante la “Morte di San Giuseppe”, attribuito alla bottega di Luca Giordano. E' arrivato a Orio da New York.

Da New York con un quadro del Seicento esportato illegalmente
Cultura Bergamo e hinterland, 18 Dicembre 2020 ore 12:09

Un dipinto a olio su tela delle dimensioni raffigurante la “Morte di San Giuseppe”, attribuito alla bottega di Luca Giordano  (o verosimilmente all’artista stesso), è stato sequestrato dai Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Monza e dalla Sezione Operativa Territoriale doganale di Orio al Serio. Era arrivato all'aeroporto di Bergamo da New York, lo scorso 8 ottobre.

Esportato illegalmente negli States

La tela di 145x195 centimetri aveva da subito insospettivo gli uomini dell’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane di Bergamo, che aveva dunque subito coinvolto nelle indagini il Nucleo monzese, competente sul territorio lombardo per quanto riguarda il traffico di opere d'arte. Le prime indagini svolte dai militari brianzoli hanno appurato che il quadro era stato esportato dal legittimo proprietario, un quarantanovenne romano, senza la necessaria autorizzazione dell’Ufficio Esportazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. L'esportazione negli States era avvenuta tempo fa, ancora da capire quando e perché. L’uomo è ora indagato dalla Procura di Bergamo per Uscita o esportazione illecita, previsto dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.

TORNA ALLA HOME