Da gennaio alla Same Deutz-Fahr è vietato fumare

Da aprile l'azienda, che ha aderito al Workplace Health Promotion, ha offerto ai dipendenti percorsi di sensibilizzazione e sostegno per dire basta alle "bionde".

Da gennaio alla Same Deutz-Fahr è vietato fumare
Treviglio città, 22 Gennaio 2020 ore 16:50

Dal 1 gennaio 2020 la sede Same Deutz-Fahr di Treviglio è diventata un’ “azienda libera dal fumo”, introducendo il divieto di fumare in tutte le aree del complesso industriale.

Sigarette bandite dalla Same

Una scelta che fa parte del programma di promozione della salute e del benessere nel luogo di lavoro (Workplace Health Promotion) che l’Azienda ha intrapreso, in collaborazione con ATS Bergamo, fin dal 2018 e che vede fra le aree prioritarie di intervento proprio la prevenzione e il contrasto al fumo di tabacco.

In particolare da aprile 2019 l’azienda si è impegnata a individuare e proporre ai propri dipendenti adeguati strumenti di sensibilizzazione e supporto, come incontri informativi, percorsi di disassuefazione con trattamenti di gruppo per tutti i fumatori, visite e colloqui con il medico competente e consegna di materiale informativo con indirizzi utili e recapiti dei servizi antifumo del Servizio Sanitario Regionale.

"Un traguardo aziendale"

"Il divieto di fumo in Same Deutz-Fahr rappresenta un importante traguardo aziendale, possibile solo attraverso l’impegno e la collaborazione di tutti, nella consapevolezza che un corretto stile di vita anche nel luogo di lavoro è nell’interesse comune", fa sapere l'azienda in una nota.

Vietato fumare

La nuova politica di Same prevede quindi che l’azienda, compresi tutti i suoi spazi interni (edifici) ed esterni e i suoi beni (inclusi i veicoli), deve essere senza tabacco (compreso anche quello da fiuto e da masticazione) 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno. Questo include anche i giorni in cui nelle sedi aziendali non si svolge attività lavorativa. Un divieto che ovviamente vale anche per visitatori e utenti. Chi vorrà fumare non avrà quindi altra possibilità che recarsi in strada. Cosa sicuramente non facile durante l’orario di lavoro.

TORNA ALLA HOME