Crolla la cascina, residenti in pericolo

Una situazione che non convince i residenti

Crolla la cascina, residenti in pericolo
Cronaca Romanese, 15 Settembre 2018 ore 11:36

E’allarme degrado all’ingresso di Palosco. La cascina ormai abbandonata in via papa Giovanni cade letteralmente a pezzi, settimana scorsa l’ennesimo crollo del tetto a causa delle piogge. I residenti sono esasperati: «Che si passi alle vie legali, qui può succedere qualcosa di grave da un momento all’altro».

Crolla la cascina, residenti in pericolo

La cascina si trova proprio all’ingresso del paese, e basta un’occhiata per rendersi conto delle condizioni in cui versa. L’area del cortile è ora tutta recintata, ci sono cartelli di divieto di accesso, ponteggi che reggono il tetto e finestre murate. L’edificio sorge però a ridosso di via papa Giovanni e di una strada privata dove hanno accesso i soli residenti che si dicono preoccupati per lo stallo in cui da anni versa questa situazione.

"Zona in preda al degrado"

«Questa zona è ormai in preda al degrado – ha detto un residente che abita proprio di fronte alla cascina – noi la chiamiamo la cascina “dei cugini” perché i proprietari sono dei parenti che però non abitano a Palosco e non vogliono abbatterla. Per tamponare i rischi di crollo hanno messo dei ponteggi, ma se dovesse cadere qualche pezzo sulla strada? O sulle macchine e persone che abitano in questa via? Finché i crolli sono all’interno dell’area recintata è un conto, ma se davvero dovesse succedere un incidente sarebbe una tragedia annunciata. Sono anni che la situazione va avanti così e con le piogge peggiora sempre di più».
Oltre all’oggettivo stato di abbandono della cascina, la zona è diventata luogo di spaccio.

Leggi l'intervista completa sul Giornale di Treviglio

TORNA ALLA HOME