Treviglio

Croce Rossa di Treviglio, la generosità di chi è stato aiutato dai volontari

Il Comitato cittadino ha potuto acquistare un pulsiossimetro, uno strumento importante per l'attività dei volontari.

Croce Rossa di Treviglio, la generosità di chi è stato aiutato dai volontari
Cronaca Treviglio città, 16 Giugno 2020 ore 11:45

Dalla solidarietà nasce la solidarietà. Lo sanno bene alla Croce Rossa di Treviglio che, grazie alla generosità di chi è stato aiutato in questi drammatici mesi, ora ha potuto acquistare uno strumento importante per l'attività dei volontari.

Croce Rossa

Fin da marzo la Croce Rossa di Treviglio e Geradadda è rimasta presente sul territorio  anche con la consegna domiciliare gratuita dei farmaci salvavita, di concerto con il Comune di Treviglio. Con quasi 80 servizi totalmente gratuiti a settimana nel periodo di picco, il comitato cittadino ha voluto far forza  intorno al proprio territorio in un momento di difficoltà, soprattutto per i più deboli. Cittadini che non solo  avevano bisogno di farmaci necessari al benessere fisico, ma anche di un contatto, seppur a distanza, con un operatore. Un’esperienza stupenda, entrata nel bagaglio di ogni volontario, che ha fatto eco a un supporto crescente al Comitato.

Generosità di ritorno

"Grazie alla generosità di tutte quelle persone che abbiamo  conosciuto in quest’esperienza abbiamo potuto acquistare un pulsiossimetro utile nella nostra attività di  soccorso - hanno fatto sapere dalla Croce Rossa di Treviglio -  Un gesto bellissimo a opera di chi era in difficoltà in quel momento che può essere di speranza  per chi sarà in difficoltà nel futuro. La volontà di tanti nostri utenti è sfociata nell’aiuto ai nostri prossimi  pazienti, come tante cellule che compongono l’organismo solidale.  Questa solidarietà è stata la forza che ci ha fatto andare avanti durante l’emergenza, e sarà sempre la  solidarietà che ci darà forza per continuare anche nei prossimi tempi".

TORNA ALLA HOME