Menu
Cerca

Crema: il consigliere regionale Alloni bacchetta Zucchi sul Dunas – TreviglioTV

Crema: il consigliere regionale Alloni bacchetta Zucchi sul Dunas – TreviglioTV
Cronaca 04 Marzo 2017 ore 16:18
 
Il consigliere del Pd critica il candidato del centrodestra polemico sul piano di classifica del consorzio: <<Zucchi eviti brutte figure>>.
 
Redazione, 4 marzo 2017

Il Dunas, (Consorzio di Bonifica tra Dugali, Naviglio e Adda-Serio), sta scatenando una feroce polemica tra il consigliere regionale del Pd Agostino Alloni e il candidato del centrodestra alla poltrona di sindaco di Crema  Enrico Zucchi.

<<Leggo, non senza stupore, la polemica avviata da Zucchi sul Piano di Classifica del Dunas – ha fatto sapere – Lo stupore deriva dal fatto che il candidato di Lega e Destra imputi alla Giunta di Crema la responsabilità di non avere impugnato davanti al Tar il provvedimento, dimenticandosi, o credo facendo finta di non saperlo, che tale decisione è stata approvata dalla Giunta regionale lombarda il 29 dicembre scorso, e che è entrata in vigore due giorni dopo, cioè il primo gennaio 2017. Sarà stato consigliato male? Strano, perchè la legge che procura il danno è stata approvata  anche dai colleghi Carlo Malvezzi e Federico Lena col voto contrario del Pd. Si, perchè Agostno Alloni era riuscito in ottava commissione a far approvare all’unanimità un emendamento che diceva:”prima di emanare le cartelle esattoriali attraverso il Piano di Contribuenza, si approvi il piano di Bonifica”. Vale a dire, prima vediamo quanto costano gli interventi da fare sul territorio del Dunas e poi si deciderà come e chi li dovrà pagare. Un ragionamento logico, che è poi alla base del ricorso al Tar. In questo modo il problema sarebbe stato risolto. Troppo semplice, devono aver detto in Giunta regionale. Succede cosi che in Consiglio “il mio” emendamento viene subemendato, ed ecco ricomparire la possibilità di ritornare a chiedere prima i soldi ai cittadini, e di definire successivamente per quali opere. In aula Lega e alleati hanno votato a favore.

E ora si vorrebbe che i Comuni spendano 30mila euro per un ricorso al Tar che obbligherebbe Regione e Consorzio a spenderne altrettanti: tutti soldi pubblici, più o meno gli stessi che le famiglie di Crema dovrebbero pagare per la contribuenza. Le prime mosse del candidato a Sindaco di Lega e Destra sono un pò maldestre. Si documenti meglio ed eviti brutte figure>>.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli