Menu
Cerca
I dati della settimana

Covid-19, si consolida la discesa della curva: la Bassa sotto la soglia critica

Solo due Comuni oltre la soglia critica: Fontanella e Cortenuova.

Covid-19, si consolida la discesa della curva: la Bassa sotto la soglia critica
Cronaca Treviglio città, 14 Aprile 2021 ore 19:04

Si rafforza il trend discendente della curva del contagio, anche nella Bassa che finora era sempre rimasta “osservata speciale” di questa terza ondata. Sono davvero buone notizie quelle che arrivano dal report settimanale di Ats Bergamo, che ha pubblicato oggi, mercoledì 14 aprile, i numeri dei nuovi casi Covid registrati in ogni Comune della provincia nella settimana tra il 7 e il 13 aprile.

Provincia di Bergamo: nuovi casi a -34%

Con 1.148 nuovi casi, contro i 1.752 della settimana scorsa, la provincia vede un ulteriore riduzione dei contagi, pari a -34%, rispetto al -10% della settimana precedente. La media giornaliera di nuovi casi scende a 164, dal valore di 250 nella settimana precedente.

“I dati confermano quanto osservato ormai da quattro settimane: una decelerazione della curva, il raggiungimento ed il superamento del plateau e l’avvio della fase discendente che si presenta in lento ma costante consolidamento – commentano gli epidemiologi dell’Ats – Il valore di incidenza complessivo settimanale, a livello provinciale, scende dai 170 casi di tre settimane fa, ed ai 153 della scorsa settimana, ai 100 per 100mila abitanti del periodo in osservazione”.

“Critico” è considerato ormai soltanto l’Alto Sebino, mentre aumentano i Comuni con zero casi in sette giorni: da 57 di settimana scorsa a 73.

La situazione nella Bassa

L’intera Bassa è dunque ormai sostanzialmente scesa al di sotto del livello di guardia. Restano soltanto due Comuni, in cui si registra un’incidenza in rapporto agli abitanti superiore alla “soglia critica” dei 2,5 casi per mille abitanti: Fontanella (che registra altri venti contagi) e Cortenuova, appena sopra il limite della “zona rossa”.

“In sintesi, la situazione complessiva della terza ondata in provincia di Bergamo pare tendere, superata la fase di plateau, ad un decremento che, in fase di consolidamento in tendenza, sta assumendo una maggiore stabilità, nonostante alcuni ‘rimbalzi’ statistici giornalieri di casi incidenti (evenienze determinate sostanzialmente dalle modalità logistiche di conferimento e refertazione dei tamponi)” chiosa Ats. “I segnali di mitigazione dell’ondata epidemica sul territorio appaiono dunque, come detto, consolidarsi”.

Ma occhio alla zona arancione

“Il passaggio di fascia, da rosso ad arancione, con la riapertura parziale delle scuole e di alcune ulteriori modalità operative delle attività commerciali, potrebbe determinare, come è successo nel corso della seconda ondata, un rischio di possibili risalite della curva epidemica nel nostro territorio” prosegue però la relazione degli epidemiologi. “Ribadiamo nuovamente, pertanto, l’importanza di mantenere elevata l’attenzione sulla necessità di rispettare -e far rispettare- rigorosamente tutte le norme previste, in particolare sul distanziamento sociale e sull’utilizzo dei mezzi di protezione individuale”.

I contagi Comune per Comune

Nelle slide, i contagi di questa settimana e della precedente. Colorati verso il rosso i Comuni in peggioramento, verso il blu invece quelli in miglioramento. La gradazione tiene conto del rapporto tra la differenza nel numero dei nuovi casi rispetto alla settimana scorsa, e gli abitanti residenti.

10 foto Sfoglia la gallery

L’animazione

Clicca su play e naviga l’animazione per conoscere l’incidenza settimanale dei nuovi casi nei vari Comuni della provincia di Bergamo, da novembre a oggi.