Covo

Covid 19, è emergenza pane e tabacco ma è una casualità

A Covo chiusi i tre panifici storici, aperto solo un tabaccaio, mezza giornata.

Covid 19, è emergenza pane e tabacco ma è una casualità
Cronaca Romanese, 17 Marzo 2020 ore 19:10

A Covo chiusi i tre panifici storici, aperto solo un tabaccaio, mezza giornata.

Emergenza pane e tabacco

Un martedì nero per il commercio cittadino. A Covo infatti hanno chiuso i tre panifici storici del paese, di cui uno gestito dall’assessore Cristina Vergani. Le cause sono diverse si va dai motivi familiari, alla mancanza di personale fino al cambio di gestione dell’attività. Situazione analoga per i tabaccai. Delle rivendite aperte in paese ne è rimasta aperta solo una metà giornata e chiude a mezzogiorno.

Riapertura

Una situazione d’emergenza che è destinata a finire nell’immediato. Da domani, infatti, mercoledì, in via Trieste, riaprirà uno dei tre panifici, con la nuova gestione. A questo si affiancano i due rivenditori che anche oggi sono rimasti aperti.

Il sindaco

Andrea Capelletti, primo cittadino di Covo ha dovuto far fronte a questa emergenza improvvisa.

“Purtroppo non per scelta ma per una casualità i tre panifici hanno chiuso al pubblico – ha detto – Si tratta di una sospensione dell’attività che a breve ripartirà. Nel frattempo comunico ai cittadini che sono aperte due rivendite dove poter comprare del pane. Si tratta di Pizzetti in via Trieste e del “Da Li Bistrot” in via Vittorio Emanuele”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità