Cronaca
Inquinamento

Contro lo smog servono le tangenziali: lo dimostra l'esempio di Cassano

Nel 2022 la differenza è però abissale: la soglia è stata sforata in 60 occasioni a Treviglio, contro le sole 35 di Cassano

Contro lo smog servono le tangenziali: lo dimostra l'esempio di Cassano
Cronaca Treviglio città, 17 Gennaio 2023 ore 09:48

I numeri sono lì a dimostrarlo: portare il traffico all’esterno della città riduce l’inquinamento e la quantità di Pm10 nell’aria. Basta osservare i numeri nel grafico qui sotto. Da quando la vicina Cassano d’Adda si è dotata di tangenziale (un’opera attesa da decenni, inaugurata nell’ottobre del 2021) l’aria della cittadina milanese è migliore.

Valori in calo

Nell’era pre-Covid i valori di smog nell’atmosfera erano superiori a quelli di Treviglio. Nel 2019, per esempio, nella capitale della Bassa bergamasca il limite di 50 microgrammi al metro cubo era stato superato per 45 volte, mentre oltre l’Adda ben 10 volte in più. Nel 2020, invece, i ruoli si erano invertiti, mentre nel 2021 c’era stato un pareggio (le linee guida europee indicano in 50 volte all’anno il numero massimo di superamento della soglia). C’è però da considerare che si tratta di due anni caratterizzati da lockdown e zone rosse per la pandemia, quindi i numeri ne ne hanno sicuramente risentito.

Treviglio peggio di Cassano

Nel 2022 (anno, bisogna precisarlo, caratterizzato da mesi di siccità) la differenza è però abissale: la soglia è stata sforata in 60 occasioni a Treviglio, contro le sole 35 di Cassano. Cosa è successo per negli ultimi dodici mesi? L’unica differenza con gli anni precedenti è appunto la presenza della tangenziale che bypassa a ovest il centro della città milanese. Del resto, basta percorrere via Vittorio Veneto, la strada centrale, per accorgersi della differenza rispetto al passato. Una decina di anni fa, una ricerca l’aveva classificata come la terza arteria più trafficata d’Italia (dopo via Regione Siciliana a Palermo e via Cigna a Torino), con ben 81 ore di ingorghi alla settimana, ovvero per quasi dodici ore al giorno, con una media di 7 minuti per percorrere 400 metri. Numeri che, da quando c’è la tangenziale, non si sono più verificati, con benefici, come si può vedere, anche sulla qualità dell’aria e della vita dei cittadini. Come mostra il grafico sopra a destra, la media giornaliera di Pm10 a Cassano è costante, mentre a Treviglio è in aumento..

La tangenziale funziona

Cifre che dimostrano come sia urgente un sistema di tangenziali per portare all’esterno il traffico. In particolare a sud, per alleggerire viale Piave (la situazione è sicuramente migliorata da quando è off-limits ai mezzi pesanti, ma non basta visti i diversi ingorghi che ancora si riscontrano), ma anche a nord, con la realizzazione della tangenziale Ovest. Due opere che, come Cassano insegna, non possono più aspettare.

Seguici sui nostri canali