Contrabbando di uccellini: maxi sequestro all’aeroporto FOTO

Uno strano sequestro,  per contrastare  un mercato sempre più fiorente, e che coinvolge anche specie in via d'estinzione

Contrabbando di uccellini: maxi sequestro all’aeroporto FOTO
12 Ottobre 2017 ore 00:54

Oltre mille uccellini cacciati di frodo in Romania   sono stati sequestrati ieri, mercoledì, all’aeroporto di Orio. Uno strano  sequestro,  che rivela  un mercato sempre più fiorente, e che coinvolge talvolta anche specie in via d’estinzione.

Uccellini morti in valigia

Gli uccellini erano trasportati all’interno di alcune valige di proprietà di otto diversi cacciatori in arrivo da Bacau, in Romania. L’operazione è stata condotta da Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane e con la collaborazione dei Carabinieri forestali di Brescia.

Animali in via d’estinzione

I militari hanno intercettato otto cacciatori italiani. Avevano con loro 1.119 uccellini cacciati probabilmente nei giorni scorsi e trasportati illecitamente all’interno dei bagagli. Alcuni esemplari appartenevano a specie  protette o a rischio estinzione: cardellini, verdellini, ballerini, pispole, strillozzi, tottaville, fanelli, zigoli gialli, voltolini e cesene.

Denunciati

Per gli otto cacciatori è scattata la denuncia e il sequestro degli uccelli.  I controlli doganali a contrasto dell’illegale detenzione e introduzione di esemplari di specie animali ritenuti più a rischio, si intensifica soprattutto durante la stagione della caccia nei Paesi dell’Est Europa.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia