Menu
Cerca
Il punto al 29 aprile

Contagi in calo in Lombardia, Rizzoli: "Si può ritirare in banca la cassa integrazione"

A parlarne l'assessore al Lavoro e Istruzione Melania Rizzoli che ha affrontato il tema della cassa integrazione e del ritorno in classe.

Contagi in calo in Lombardia, Rizzoli: "Si può ritirare in banca la cassa integrazione"
Cronaca Treviglio città, 29 Aprile 2020 ore 18:17

Il contagio è ancora in calo in Lombardia: anche oggi dati confortanti, solo 786 casi positivi su 14.472 tamponi processati. A parlarne l'assessore al Lavoro e Istruzione Melania Rizzoli che ha affrontato il tema della cassa integrazione e del ritorno in classe.

Contagi in calo

Calano anche oggi i numeri della terapia intensiva con 634 pazienti ricoverati (-21) così come quello dei ricoverati in reparto che scendono di 160 unità. Sono 104 invece i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Anche i dati provinciali restano stabili con Bergamo che oggi conta 95 nuovi casi.

Buone notizie per la Cassa integrazione

Buone notizie per chi ha presentato la richiesta a Regione Lombardia per ottenere il pagamento anticipato della Cassa integrazione. I soldi sono disponibili nelle banche ed entro fine settimana si conta di inserire e tutte le richieste.

"Abbiamo inserito già 66mila domande per 198 mila lavoratori che ora potranno recarsi in banca per ritirare l'assegno da 1400 euro - ha assicurato l'assessore Rizzoli - Il mio consiglio è quello di portare con voi la copia della richiesta e la Circolare Abi che si può trovare sul sito di Regione Lombardia. Abbiamo messo a disposizione delle banche un fondo da 5 milioni di euro per agevolare l'erogazione e dunque non devono esserci problemi per nessun lavoratore. Anzi, vi invitiamo a segnalare eventuali problemi. Stiamo caricando circa 2mila domande al giorno ed entro fine settimana contiamo di esaurirle. Non è più possibile, infatti, posticipare ulteriormente perché i lavoratori hanno bisogno oggi di questi soldi che gli erano dovuti da marzo e che la Regione ha voluto anticipare".

Esami di maturità in presenza

Per quanto riguarda il capitolo Istruzione l'assessore ha confermato l'esame di maturità in presenza e quindi con gli alunni presenti nelle classi pur con tutte le precauzioni e le distanze del caso. Restano aperte, però, ancora molte domande a partire dalla data d'inizio del nuovo anno scolastico.

"Abbiamo chiesto di poter avere informazioni per programmare il nuovo anno scolastico - ha detto Rizzoli - Abbiamo poi messo a disposizione un fondo per l'edilizia scolastica che possa permettere alle scuole di farsi trovare pronte e adeguate nel caso in cui a settembre persistessero queste necessità di restrizioni. Non da ultimo abbiamo chiesto azioni concrete per i genitori che torneranno a lavoro ma che dovranno preoccuparsi della cura dei figli".

TORNA ALLA HOME