Sergnano

Con “Famiglia al centro” il Comune sostiene la retta di asilo e scuola dell’infanzia

Il prossimo anno l'Amministrazione riuscirà anche ad attivare la misura Nidi Gratis.

Con “Famiglia al centro” il Comune sostiene la retta di asilo e scuola dell’infanzia
Cremasco, 17 Settembre 2020 ore 10:30

Con “Famiglia al centro” il Comune sostiene la retta di asilo e scuola dell’infanzia. E’ la misura approvata dalla Giunta comunale di Sergnano per dare un concreto segnale alle famiglie in difficoltà.

La Famiglia al centro

La giunta comunale ha approvato il progetto “La Famiglia al Centro” per il sostegno economico alle famiglie nel pagamento delle rette per asilo nido e asilo infantile di Sergnano per l’anno 2020. Verranno erogati contributi economici comunali finalizzati al rimborso del pagamento di massimo due mesi di retta di frequenza all’asilo nido, di massimo sei mesi di retta di frequenza all’asilo infantile “Don F. Maria Conti” di Sergnano e di massimo due mesi di retta di frequenza della Classe Primavera sempre presso l’asilo infantile.

Contributi per le rette

Per poter presentare la richiesta di sostegno, il nucleo familiare del minore interessato dovrà possedere un indicatore ISEE non superiore a 15.748,78 euro. Le domande per il contributo vanno consegnate all’ufficio Servizi alla Persona del Comune di Sergnano, dove si potranno anche chiedere informazioni sui criteri e le modalità di erogazione dei fondi messi a disposizione.

La questione Nidi Gratis

L’assessore alle politiche sociali Luciano Beccaria è intervenuto nel merito del progetto comunale “La Famiglia al Centro” e sulla mancata partecipazione del
Comune di Sergnano al bando “Nidi Gratis” di Regione Lombardia.

L’assessore Luciano Beccaria

“Per sostenere le famiglie sergnanesi è attualmente stabilito il programma ‘La Famiglia al Centro’ attraverso il quale vengono rimborsati un determinato numero di mensilità per bambini che hanno frequentato il nido, la sezione primavera o la scuola materna. I fondi previsti nel bilancio comunale per tale programma sono stati aumentati rispetto agli anni precedenti, permettendo così le possibili richieste fino ad un ISEE di 15.748,78 euro (lo scorso anno era previsto un rimborso solo per redditi ISEE inferiori a 8200 euro). Per una serie di tecnicismi insiti nella procedura, in accordo con il Consiglio d’Amministrazione della Fondazione dell’asilo infantile Don F. Maria Conti, quest’anno non è stato possibile aderire al bando Nidi Gratis di Regione Lombardia. Infatti i fondi regionali, insieme alla tariffa di competenza comunale, sarebbero materialmente arrivati alla Fondazione solo nel settembre dell’anno successivo creando di fatto un problema di liquidità per l’amministrazione dell’asilo tutt’altro che semplice. Per favorire almeno parziali soluzioni al problema del ritardo dei pagamenti da parte di Regione Lombardia abbiamo proposto (ed è già stato accettato) di prorogare la convenzione in essere per la scuola materna di sette mesi per fare in modo che scada insieme a quella dell’asilo nido. Il rinnovo di entrambe le convenzioni (che avverrà a luglio  2021) offrirà maggiori possibilità operative per aiutare ad affrontare questo problema e poter aderire al progetto Nidi Gratis per l’anno scolastico 2021/2022”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia